Gran Bretagna, il primo ministro Boris Johnson ha deciso di vietare i viaggi in altri quattro Paesi per scongiurare una pericolosa impennata dei casi. La misura entrerà in vigore il 9 aprile e sarà adottata per i viaggiatori provenienti da Filippine, Kenya, Bangladesh e Pakistan. L'annuncio della stretta è stato diramato il 2 aprile dal ministro dei Trasporti britannico, Grant Shapps. La decisione colpisce Paesi dai quali provengono numerosi immigrati ed è volta ad evitare la diffusione dalle varianti sudafricana e brasiliana. La misura non verrà applicata nel caso in cui a rientrare dovessero essere cittadini britannici, irlandesi o persone che risiedono nel Regno Unito.

Al ritorno, dovranno a ogni modo trascorrere 10 giorni in quarantena in un hotel, a loro spese.

Numero di contagi e vaccini Covid in Gran Bretagna

Il 2 aprile la Gran Bretagna ha registrato 3402 casi. È il dato più basso rilevato da settembre. Fino a questo momento, ad aver ricevuto la prima dose di vaccino è stato il 46% della popolazione, ovvero 31 milioni di persone. L'adesione al vaccino è pari al 99,25% tra le quattro milioni di persone che hanno ricevuto entrambi le dosi, tra i quali ci sono anche la regina Elisabetta e il principe Carlo.

L'elenco dei Paesi dai quali non si può viaggiare in GB

Non è ammesso l'ingresso in Gran Bretagna ai passeggeri che hanno transitato in questi stati, nei 10 giorni precedenti all'eventuale arrivo: Angola, Argentina, Bolivia, Botswana, Brasile, Burundi, Capo Verde, Cile, Colombia, Congo (Repubblica Democratica), Ecuador, Etiopia, Guyana francese, Guyana Lesotho, Malawi, Mozambico, Namibia, Panama, Paraguay, Perù, Qatar, Ruanda, Seychelles, Somalia, Sud Africa, Suriname, Tanzania, Emirati Arabi Uniti, Uruguay, Venezuela, Zambia o Zimbabwe.

La Regina Elisabetta ha ricevuto la seconda dose di vaccino

Intanto, dopo ben cinque mesi passati in isolamento all'interno del meraviglioso Castello di Windsor, la regina Elisabetta è riapparsa recentemente in pubblico in occasione della cerimonia per il centenario della Royal Australian Air. La sovrana, che compirà 95 anni il prossimo 21 aprile, ha partecipato alla cerimonia affiancata dall'alto commissario dell'Australia a Londra, George Brandis.

Il quotidiano Sun ha inoltre riportato che la sovrana ha ricevuto la seconda dose di vaccino. La prima dose le era stata invece somministrata lo scorso 9 gennaio, assieme al principe Filippo. Successivamente si sono sottoposti al vaccino anche l'erede al trono Carlo e sua moglie Camilla. La Duchessa di Cornovaglia ha poi rivelato che le è stato somministrato il vaccino Astrazeneca.

Segui la nostra pagina Facebook!