Il mondo delle notizie è complesso e le storie, così come le foto false spesso vengono ampiamente condivise sui social media. Il team editoriale di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarti a distinguere il vero dal falso. Ecco le Fake News più condivise di questa settimana.

Mondo

Bill Gates non ha detto che i vaccini COVID-19 sono inefficaci

Affermazione falsa: gli utenti dei social media hanno condiviso un estratto da un'intervista del miliardario e filantropo Bill Gates, seguito dall'affermazione che la clip lo mostrerebbe ammettere che i vaccini COVID-19 sono inefficaci.

Verità:

  • La clip condivisa sui social media è parte di una conversazione tra Bill Gates e l'ex segretario alla salute della Gran Bretagna Jeremy Hunt il 5 novembre 2021 in un evento organizzato dal think tank britannico Policy Exchange.
  • Contrariamente a quanto sostengono i post, Bill Gates non ha detto nella conversazione che i vaccini COVID-19 sono inefficaci, ma piuttosto ha detto che, a suo parere, la preparazione per la prossima pandemia dovrebbe includere la ricerca sui vaccini che fermano la trasmissione del virus, qualcosa che non fanno efficacemente ora.
  • Tuttavia, i vaccini COVID-19 attualmente in uso nel mondo sono altamente efficaci nel prevenire lo stadio grave della malattia.

USA

È falso che un lontano parente del presidente Joe Biden fosse un rapinatore di treni

Affermazione falsa: un post condiviso sui social media sostiene che un'analisi genealogica ha dimostrato che il presidente Joe Biden aveva un lontano parente, di nome Remus Biden, che fu impiccato nel 1889 in Texas per furto di cavalli e rapina di treni.

Il post è seguito da una foto in bianco e nero di un uomo che viene preparato per essere impiccato.

Verità:

  • Lo stesso testo usato per diffondere la voce sull'antenato di Joe Biden è già apparso su internet negli ultimi anni, con versioni che spaziano dall'ex segretario di Stato Hillary Clinton all'ex vicepresidente Al Gore e agli ex presidenti George W. Bush e Donald Trump.
  • Una ricerca per immagini inversa mostra che l'uomo che appare nella foto in bianco e nero è in realtà il rapinatore di treni Tom "Black Jack" Ketchum, giustiziato il 26 aprile 1901 a Clayton, New Mexico.

Italia

Non è vero che i tamponi a New York costano 250 dollari.

Falsa affermazione: Durante la puntata di Otto e Mezzo, popolare talk show in onda su La7, Fabio Volo - attore, scrittore e conduttore radiofonico - ha detto che il "tampone per tornare in Italia" da New York "costa 250 dollari". L'attore ha una casa a New York dove risiede abitualmente e ha spiegato: "Dove abito io c'è una farmacia e il venerdì c'è la coda perché molti non sono vaccinati e per uscire il venerdì o il sabato sera si fanno il tampone il venerdì".

Verità:

  • l'affermazione è imprecisa. I prezzi variano a seconda di chi effettua i tamponi sia a New York che in tutti gli Usa. Secondo quanto riportato dal sito governativo dello Stato di New York però esistono diversi "Health Department's COVID Express sites", sparsi per la città i cui test sono "gratuiti per tutti gli abitanti di New York" a prescindere dalla loro residenza o dal fatto che siano immigrati o meno.
  • In un articolo del New York Times di settembre 2021 si leggeva "In farmacia, un test rapido del Covid di solito costa meno di 20 dollari".

Brasile

La moglie del CEO di Pfizer non è morta per le complicazioni del vaccino COVID-19

Affermazione falsa: Messaggi condivisi da utenti Facebook e WhatsApp in Brasile affermano che Myriam Bourla, moglie del CEO di Pfizer Albert Bourla, è morta il 10 novembre per complicazioni dopo aver preso il vaccino COVID-19.

Verità:

  • In una dichiarazione all'Associated Press, la portavoce di Pfizer Amy Rose ha detto: "La moglie del nostro CEO è viva e sta bene, contrariamente a quanto è stato detto su Internet".
  • Albert Bourla ha pubblicato sul suo account Twitter una foto di lui e sua moglie durante un evento organizzato dal Consiglio Atlantico il 10 novembre, la stessa data in cui lei sarebbe morta a causa del vaccino.

Nigeria

La foto non mostra un uomo espulso dalla Spagna dopo aver portato i soldi che ha trovato alla polizia

Affermazione falsa: Gli utenti di Facebook in Nigeria hanno condiviso una foto di un uomo che tiene una busta marrone accanto a un agente di polizia, seguita dall'affermazione che l'immagine mostra un immigrato africano senza documenti che è stato deportato dalla Spagna dopo aver restituito alla polizia 4.250 euro che qualcuno aveva perso per strada.

Verità:

  • Una ricerca inversa di immagini mostra che l'immagine è stata originariamente pubblicata in diversi articoli della stampa spagnola il 14 agosto 2020.
  • I rapporti affermano che un uomo sconosciuto ha trovato 4.350 euro in una borsa a Valencia e l'ha portata alla stazione di polizia. Gli agenti di polizia hanno poi trovato il proprietario del denaro e gli hanno restituito la somma.
  • Secondo i rapporti, l'uomo nell'immagine è il proprietario del denaro, che lo ha ricevuto indietro dopo essere stato localizzato dalla polizia spagnola in Francia, dove stava lavorando.

Cina

La scuola di musica di Yale non ha offerto al pianista cinese Li Yundi un ruolo da professore

Affermazione falsa: Messaggi condivisi sui social media in Cina affermano che l'Università di Yale ha offerto un posto in facoltà al pianista cinese Li Yundi dopo che è stato arrestato a Pechino il 21 ottobre con il sospetto di aver ingaggiato una prostituta.

Verità:

  • In una dichiarazione pubblicata il 31 ottobre, Robert Blocker, decano della Scuola di Musica dell'Università di Yale, ha negato che a Li Yundi sia stato offerto un posto nella scuola di musica di Yale.
  • La detenzione di Li arriva nel mezzo di un controllo severo da parte delle autorità cinesi sui settori della cultura e dello spettacolo, in quello che è stato classificato dagli esperti come un tentativo di aumentare il "controllo ideologico".
  • Li è diventato famoso in Cina dopo aver vinto nel 2020, all'età di 18 anni, il 14° concorso internazionale di pianoforte Frédéric Chopin a Varsavia, diventando il più giovane concorrente nella storia a conquistare il premio.