Il Fatto Quotidiano’ ha dedicato diverse pagine della sua edizione cartacea al Complesso Logistico ‘Pio IX’, situato in pieno centro Roma, a 200 metri dalla stazione Termini. Qui numerosi politici italiani sfruttano il beneficio, in quanto tali, di poter alloggiare in stanze di lusso a prezzi stracciati. Le migliori non sono semplici stanze, ma hanno anche vasca idromassaggio, salottino e disimpegno. In realtà gli alloggi sarebbero riservati ai militari in attività e ai mutilati di guerra.

I nomi

Secondo il Fatto Quotidiano, di recente alla residenza ‘Pio IX’ sarebbero stati trasferiti gli assistenti e i portaborse del ministro Pinotti (PD) e del sottosegretario Gioacchino Alfano (Nuovo Centro Destra).

Insomma, residenze a prezzo scontato per politici e per i loro dipendenti in pieno centro a Roma. Il ministro Pinotti ha vissuto per un periodo qui ed ora è altrove, ma ha pensato bene di lasciarvi tre persone di fiducia: il portavoce, il segretario particolare e un consulente. Quanto costerà alloggiare qui una notte? Secondo i dati del FQ, per una residenza ‘base’ solo 7 euro, a cui va aggiunto un altro euro nel caso in cui si volesse consumare la colazione in loco e si volesse un cambio di biancheria. Formigoni (NCD) può vantare una tra le suite migliori in assoluto, con tanto di vasca idromassaggio. Prezzo a notte: 39€ e pochi spiccioli, compresa la colazione. Anche il vice ministro dei Trasporti Nencini che, evidentemente, con l’Esercito ha poco a che fare, ha il privilegio di soggiornare in questa residenza, vantando una camera di livello addirittura superiore rispetto a quella di Formigoni.

I migliori video del giorno

Oltre a loro, riferisce il Fatto, hanno soggiornato nella foresteria numerosi personaggi con amicizie nel mondo della politica.

Privilegi su privilegi

La struttura può vantare la riservatezza di una caserma militare, ma il lusso di un Hotel a 5 stelle, poiché vanta un cortile, un garage con oltre 100 posti auto, mense allargate e perfino una palestra. 88 è il numero totale delle camere a disposizione dei militari/politici italiani. E quanto pare spesso questi alloggi vengono sfruttati anche da persone non strettamente legate al mondo della Politica, o almeno non a Senatori, Ministri o Deputati. La suite internazionale costa 39,40€ a notte, la matrimoniale 28 e la singola 21,90. Colazione e pulizia della stanza (con relativo cambio della biancheria) vengono offerte ad 1€. Tutto ciò senza dimenticare che questi alloggi, come si legge in una lettera promemoria del generale Paolo Raudino scritta lo scorso giugno, sono riservati prioritariamente ai militari, sia quelli in servizio che quelli in quiescenza. In questo angolo di Roma, però, dove si decidono le Leggi, quest’ultime sono le prime a venire bistrattate.