Il Bioparco di Roma cattura da sempre grandi e piccini, attira a sé turisti e cittadini pronti a scoprire le bellezze che si celano dietro uno degli zoo più famosi d'Italia. Il Bioparco, suddiviso in rettilario, zoo e spazio della biodiversità, si prepara ad accogliere due nuove giraffe dopo la drammatica morte dell'indimenticata Pallina, la giraffina che andò a sbattere contro una roccia. L'impatto risultò fatale per la piccolina. Dalia e Acacia, giraffe reticolate, sono arrivate in mattinata.

Zoo di Roma: arrivano Dalia e Acacia da Copenaghen

Le due femmine di giraffa camelopardalis reticulata sono arrivate in mattinata dallo Zoo di Copenaghen, con grande entusiasmo dei collaboratori, visitatori e veterinari.

Il presidente della fondazione Bioparco di Roma ha annunciato che le due creaturine hanno tre e quattro anni e che conviveranno con il maschio Magoma, meraviglioso esemplare di giraffa approdato al Bioparco nel 2011, partendo da Colonia, in Germania. Dalia e Acacia sono state immesse, così come Magoma, nell'EEPR (Programma Europeo di Riproduzione in Cattività). L'affluenza del Bioparco, con l'arrivo delle due sorelle, è già aumentata. Il Bioparco di Roma ha dato il via all'iniziativa che persisterà per tutto il mese di febbraio, ovvero 'Febbraio giraffoso', che riguarderà questi magnifici #Animali così come suggerisce il nome. Per tutte le quattro domeniche di febbraio, ci saranno deliziose novità che riguarderanno Dalia, Acacia e Magoma. I dirigenti del Bioparco di Roma fanno sapere che prima di introdurre le due giraffe nell'ambiente interamente dedicato agli esemplari, ambedue hanno affrontato un lungo, dettagliato e graduale processo di introduzione; la stessa procedura si è attuata nei confronti di Magoma, che ha affrontato l'arrivo di due nuove ospiti nel suo splendido recinto.

I migliori video del giorno

Non dimenticate quindi di visitare lo zoo nel corso di queste settimane.

Per restare aggiornati su tutte le mie future novità e non solo, premete il tasto 'Segui' in alto a sinistra.