Le elezioni amministrative di Roma si avvicinano e il 5 giugno 2016 i cittadini della capitale italiana saranno chiamati alle urne. In quella data ci saranno le elezioni comunali in molti comuni italiani, tra cui Milano, Torino e Bologna ma, certamente, il voto della Capitale ha un grande peso e una maggiore rilevanza politica a livello nazionale. Chi sarà il successore di Ignazio Marino? Al momento i Sondaggi politici indicano che la sfida è aperta, ci sono infatti ben tre candidati che si aggirano intorno al 20% delle preferenze; "la battaglia", dunque, sarà decisa solamente al secondo turno. Nel frattempo la campagna elettorale continua e i vari candidati sono impegnati a raccogliere consensi, in particolare Marchini che negli ultimi giorni si è lasciato andare a commenti poco raffinati.

Le parole di Alfio Marchini

Durante un forum con l'ANSA, Alfio Marchini ha presentato i punti fondamentali del suo programma; si è parlato della sicurezza in città, dei giovani e delle unioni civili. Per gestire la sicurezza in città l'imprenditore romano vorrebbe usare i droni e aumentare i presidi dei soldati, mentre per quanto riguarda le unioni civili, ed è questa l'affermazione che ha suscitato più polemiche, Marchini ha detto apertamente: "Non ho nulla contro il riconoscimento dei diritti civili ma non celebrerò le unioni gay". Tutto questo a pochi giorni dall'approvazione, da parte del Parlamento, della legge sulle unioni civili. Certamente, le parole di Marchini hanno una rilevanza politica e una risonanza immediata soprattutto tra gli elettori moderati e cattolici.

I migliori video del giorno

Passiamo, così, ai sondaggi politici relativi alle elezioni di Roma.

Gli ultimi sondaggi di Roma

I sondaggi politici, dell'11 maggio 2016, sono stati effettuati da Index per la trasmissione Piazza Pulita e confermano la supremazia di Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle, con il 28% delle preferenze. Subito dopo troviamo Giachetti, candidato del PD, fermo al 22% dei voti. Va sottolineato che entrambi i candidati potrebbero subire un aumento dei consensi qualora il ricorso di Fassina non venisse accettato. Al terzo posto, poi, c'è Giorgia Meloni con il 20% dei voti e infine Alfio Marchini che si attesta intorno al 19%, anche se i suoi consensi sono in continuo aumento e l'ex giocatore di polo, come abbiamo visto, sa come giocare bene le sue carte. In ogni caso, le elezioni di Roma saranno decise solamente al ballottaggio.