Nella notte tra sabato e domenica, precisamente attorno alle 2 del mattino, un uomo di 45 anni di origini polacche è stato accompagnato da un amico all'Ospedale Grassi di Ostia presentando una ferita all'addome. Due fendenti avrebbero colpito la vittima al ventre, ma dopo un tempestivo e delicato intervento chirurgico d'urgenza, il 45enne sembra essere fuori pericolo di vita, seppure ancora in prognosi riservata

La ricostruzione dell'amico

Secondo quanto riferito alle forze dell'ordine locali dall'amico e connazionale della vittima, la causa dell'accoltellamento sarebbe stata una rapina che il ferito avrebbe subito tra le vie Alcide Pedretti e del Sommergibile, in località Ostia Nuova.

Questa versione è apparsa però subito vacillante e poco chiara agli agenti di Polizia.

Le indagini

Gli agenti del Commissariato del Lido si sono dunque recati sul posto dando avvio alle indagini, e scoprendo che, contrariamente a quanto indicato dall'uomo vicino alla vittima, a scatenare l'aggressione sarebbe stata una furibonda lite nata all'interno del Bar degli Amici e conclusasi poi all'esterno, attorno all'una del mattino, con le due coltellate sferrate dall'aggressore a due passi dal bar. Ad avallare il tutto, evidenti chiazze di sangue sono state rinvenute proprio all'entrata del locale. 

Raccolte le testimonianze dei presenti, la Polizia è così venuta a conoscenza del presunto motivo della lite. Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni una bevanda sarebbe stata inavvertitamente rovesciata da un uomo addosso alla vittima.

I migliori video del giorno

I due avrebbero iniziato dunque a litigare e sarebbero poi usciti all'esterno del locale. Qui si sarebbe poi consumato l'atto criminale ai danni del giovane uomo polacco. Non è chiaro, al momento, se l'aggressore sia lo stesso uomo che ha rovesciato il drink o sia subentrata una terza persona a sferrare i due fendenti. Gli agenti non escludono altri moventi e continuano sia con gli accertamenti che con la caccia all'uomo accusato di tentato omicidio, che è riuscito a scappare subito dopo l'aggressione. 

Da Mafia Capitale a Roma Criminale?

Qualunque sia la causa di quest’ultima aggressione è certo che il fenomeno della criminalità a Roma e in provincia è sempre più preoccupante. Episodi come aggressioni, omicidi e violenze sono ormai un amaro pane quotidiano nella Capitale e nelle sue immediate vicinanze, tant’è che proprio il tema della sicurezza è uno dei principali punti delle campagne elettorali dei candidati a sindaco alle prossime elezioni amministrative. E tra chi propone più pattuglie per le strade e chi auspica a una rete di telecamere: il dibattito è aperto, ma la sicurezza dei cittadini non dovrebbe essere mai messa in discussione. #Cronaca Roma