L'influenza ha dato il benvenuto al nuovo anno e, dopo i casi di influenza intestinale che hanno interessato il nostro Paese durante l'ultimo scorcio di autunno 2014, ecco quali sono le previsioni di sviluppo e quali i sintomi dopo il flop dell'ultima campagna di vaccinazione consigliata dal Ministero, in vista del picco dell'influenza che arriverà tra pochi giorni.

Influenza 2015, quando e come sarà il picco: previsioni

Secondo le previsioni rese note dall'Università di Milano, cerchiamo di chiarire quando come ci sarà il picco dell'influenza 2015 che ha iniziato la sua fase più critica dopo le feste.

Pubblicità
Pubblicità

Ad aiutare la diffusione del virus ci sono i viaggi fatti e soprattutto il ritorno a scuola per milioni di individui che favoriranno l'ascesa della curva epidemica fino a farle raggiungere il picco alla fine del mese di gennaio quando, secondo le stime, si potrebbero vedere costretti a letto dai 3,5 ai 4 milioni di persone nel nostro Paese. Attenendoci sempre alle previsioni degli esperti, dobbiamo considerare 2 fattori importanti necessari per chiarire meglio le previsioni su come sarà la situazione in presenza dell'imminente picco dell'influenza.

Pubblicità

Innanzitutto, notiamo che dall'America potrebbe arrivare una variante del virus A/H3N2 che non essendo contemplata nel vaccino, che come sappiamo è stato calibrato sul virus di tipo A/H1N1, andrebbe a colpire anche i soggetti vaccinati. Inoltre, proprio il notevole calo di vaccinazioni preventive è un altro elemento che aiuterà l'influenza 2015 a diffondersi nella popolazione. Infatti, dopo il flop del vaccino Flaud, sospettato di aver provocato numerosi decessi, la già bassa percentuale di soggetti vaccinati e scesa di circa il 20%, che secondo i calcoli dell'Istituto Superiore di Sanità, corrispondono a quasi 2 milioni di soggetti, comunque i riscontri tra le previsioni e la realtà dei fatti si avranno a breve visto l'arrivo del picco per la fine del mese di gennaio 2015.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Influenza 2015, quando e come sarà il picco: sintomi, cure e costi sociali

Quando si parla dell'influenza ci si riferisce, di solito, a quello stato di febbre alta e di malessere che ci costringe a letto per più di qualche giorno, ma in realtà bisogna tenere presente che ci sono in giro ben 263 virus catalogati, capaci di procurarci fastidi alla Salute. Per parlare di influenza e, quindi, definire meglio a quale situazione ci riferiamo quando parliamo di come sarà il picco, bisognerà tenere presente quali sono i tre sintomi peculiari dell'influenza.

Questi si presentano come:

  1. febbre alta
  2. forte senso di bastonamento
  3. sintomi respiratori

Alla presenza di questi sintomi, i rimedi prevedono un ricorso agli antibiotici solo nei casi in cui si manifestino complicanze, essendo invece largamente consigliati l'aspirina e il paracetamolo per alleviarne i fastidi in attesa che l'influenza faccia il suo decorso di circa 6-7 giorni.

Infine, vale la pena di riflettere sul fatto che proprio questi giorni di riposo forzato abbiano un costo sociale che va dai 30 ai 240 euro per chi non viene ricoverato in ospedale, mentre per ogni ricovero si parla di cifre che possono arrivare a 6 mila euro.

Pubblicità

L'influenza, insomma, pare che costerà una cifra vicina ai 4 miliardi di euro, tra costi diretti e indiretti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto