Nel servizio delle Iene andato in onda il 9 di ottobre, Nadia Toffa ha intervistato il Dottor Valter Longo, uno scienziato italiano della University of Southern California e dell'Istituto Firc di oncologia molecolare di Milano. Il servizio spiega come sarebbe possibile vivere bene e più a lungo attraverso una dieta definita "mima-digiuno" seguita sotto stretto controllo medico per 5 giorni consecutivi. Con questa dieta si potrebbero ottenere benefici a lungo termine se venisse ripetuta ogni 3-6 mesi.

Pubblicità

In cosa consiste la dieta

La dieta definita "mima-digiuno" consisterebbe nell'assumere un certo numero di calorie con determinati alimenti per cinque giorni. La dieta, secondo lo scienziato, sarebbe studiata appositamente per il ringiovanimento delle cellule e quindi anche del sistema immunitario, con risultati che sembrerebbero migliorare l'apprendimento e la memoria, che farebbero perdere peso e che combatterebbero le malattie che potrebbero attaccare il nostro corpo.

Ma è davvero una dieta miracolosa?

La Dottoressa Chiara Cevoli, biologo nutrizionista, ha pubblicato un articolo sul sito lafucina.it definendo il servizio andato in onda delle Iene "fuorviante, superficiale, incompleto e che coltiva false e illusorie speranze nel pubblico".

Forti dichiarazioni che ci hanno fatto approfondire la questione in merito. Secondo quanto scritto da lei, il servizio delle Iene sarebbe contrastante poiché parlerebbe della salutare dieta degli abitanti di Okinawa, isola del Giappone, presentandola come una dieta composta da verdure, pesce, un po' di carne e tofu quando in realtà tutto il servizio della dieta della longevità sarebbe improntato verso un regime alimentare quasi tipicamente vegano. Inoltre, secondo quanto dichiarato dalla Cevoli, sembrerebbe non poter esistere alcuna dieta che se praticata in soli quindici giorni durante un anno, possa permettere di vivere oltre 100 anni e soprattutto in salute. Opinioni contrastanti, ma ci troviamo di fronte sia alla scoperta di uno scienziato che all'opinione di un biologo nutrizionista. E voi, cosa ne pensate? Vi sottoporreste alla dieta "mima-digiuno"?