La peste nera sembrava fino a poco tempo fa un argomento esclusivamente storico e, soprattutto, tema di grandi opere letterarie del passato. Pensiamo, ad esempio, a "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni, oppure a "La Peste" di Albert Camus. Di solito, quando si sente nominare questa terribile malattia, inevitabilmente si torna con la mente al periodo medievale, quando ha tolto la vita ad un numero indefinito di persone. Le stime, ad oggi, in merito alla sua diffusione nel 1350 d.C., parlano almeno del 60% della popolazione europea tra le vittime.

Un male che ha rappresentato un vero e proprio flagello per l'umanità, per la sua virulenta aggressività, per il suo facilissimo contagio e, all'epoca, per le scarse cure mediche. Oggi non avremmo mai immaginato di tornare a parlare di questa terribile piaga, soprattutto in paesi dove la sanità e la medicina sono decisamente all'avanguardia. Invece è proprio negli USA che la peste nera è tornata a colpire, e per adesso sono stati segnalati almeno tre casi di contagio da pulci infette. È ancora presto per parlare di epidemia, perché pare che le autorità sanitarie statunitensi abbiano già individuato e circoscritto i parassiti portatori della malattia, ma la preoccupazione della popolazione locale appare comunque lecita.

Tutti coloro che sono entrati in contatto con i soggetti colpiti sono già stati sottoposti alla profilassi di routine.

Peste bubbonica

La peste nera è più comunemente conosciuta con il termine "bubbonica", in quanto uno dei sintomi è proprio il manifestarsi di bubboni, ovvero rigonfiamenti delle ghiandole linfatiche. Contestualmente si presentano febbre, mal di testa ed un'estrema debolezza.

Non esiste alcun vaccino contro questa malattia, e la cura prevede la somministrazione di antibiotici, procedura che ha permesso in epoche passate di arginare e debellare la peste. L'elemento che rende spaventosa tale patologia ancora oggi, è il fatto che per curarla sia necessario intervenire con dei medicinali specifici entro 24 ore dalla comparsa dei sintomi, altrimenti diventa mortale.

Tre casi di peste nera negli USA

La peste bubbonica ha colpito tre persone negli USA: la comunicazione è giunta da due Dipartimenti della Salute di Navajo e Coconino in Arizona. In particolare, le pulci infette sono state individuate su alcuni cani nella città di Taylor. Dopo aver fatto la sconvolgente scoperta, le autorità sanitarie locali hanno immediatamente invitato la popolazione a prendere le dovute precauzioni. La peste nera può essere trasmessa dalle pulci malate sia agli esseri umani che agli animali. Il contatto diretto con il proprio animale, o anche un suo morso, possono trasmettere la malattia.

Segui la nostra pagina Facebook!