L'Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità [VIDEO], ha lanciato un'allerta per quanto riguarda un virus chiamato Disease X. L'associazione ha inoltre inserito la malattia tra l'elenco delle più pericolose al mondo per quanto riguarda l'anno in corso. Attualmente la malattia è sconosciuta alla popolazione mondiale e ciò la rende ancora più pericolosa. La situazione pare essere molto grave: sembrerebbe che la Disease X sia in grado di provocare un'epidemia, che potrebbe portare ad un gran numero di decessi. Secondo gli studiosi, il virus in questione sarebbe addirittura più pericoloso dell'ebola o del cosiddetto 'Zika'. Entriamo dunque nel dettaglio dell'argomento.

I rischi del virus

L'OMS ogni tot di tempo si riunisce per controllare il potenziale batterico a livello mondiale di malattie conosciute e sconosciute. Il comitato che studia le varie problematiche è composto da esperti del settore come batteriologi, virologi e infettivologi. Questi studiosi hanno il compito di stilare una classifica in base alla pericolosità dei virus in circolo. La lista contiene al suo interno 8 malattie che sono quelle più a rischio per l'essere umano. Nella lista redatta nell'anno in corso, sono presenti patologie come l'ebola, la febbre di Larsa ed anche la nuova Malattia X.

La malattia X si è sviluppata per via della mutazione biologica, come altre malattie gravi quali l'influenza spagnola e l'HIV. Gli esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità spiegano che una grave epidemia potrebbe sfociare per via di un'agente patogeno sconosciuto.

Medici preparati alla possibile epidemia

L'OMS non vuole in tal modo spaventare le persone, ma far sì che i medici siano preparati ad una possibile epidemia. Le malattie infettive [VIDEO] non sono prevedibili ed è molto importate che i medici entrino in questo tipo di ottica. La consulente dell'OMS Marion Koopmans, ha dichiarato che in un mondo dove il contatto tra l'animale e l'essere umano è sempre più forte e dove i viaggi sono molto frequenti, è assai probabile la diffusione di malattie come quella citata.

Una fonte del'epidemia potrebbe essere lo spargimento con mezzi sofisticati del Disease X. La scienza se combinata con la tecnologia è in grado di creare malattie a scopo terroristico. Il corpo avrebbe molte più difficoltà nel contrastare questo tipo di malattie non naturali perché l'organismo non avrebbe le difese immunitarie adatte. Gli esempi in questo campo non mancano. La scorsa settimana infatti, un agente nervino sarebbe stato usato nei confronti dell'ex spia russa Sergej Skripal e sua figlia Yulia. I due sarebbero stati trovati privi di conoscenza all'esterno di un centro commerciale in Inghilterra.