Nella dieta mediterranea l'utilizzo degli agrumi è largamente diffuso, recenti studi scientifici ora ne hanno dimostrato anche la loro proprietà curativa. Le arance da sempre sono considerate le regine tra gli agrumi, ma ultimamente i limoni stanno prendendo il sopravvento, conquistando il ruolo di protagonisti. Questo anche per alcune proprietà benefiche non di poco conto che illustreremo qui di seguito.

Il limonene

I limoni inseriti all'interno di una dieta basata sulla prevenzione delle malattie danno il meglio di sé. Studi recenti, in vitro, hanno accertato che le potenzialità benefiche e curative del limone sono tutte inserite all'interno della scorza. E' proprio lì che si trova il limonene, soprannominato chemioterapico naturale che sembra contribuire in maniera sostanziosa alla lotta contro la proliferazione dei tumori. La straordinaria scoperta sul limonene attira molta attenzione nel campo delle ricerca contro il cancro perché si tratta di una sostanza selettiva, ovvero induce la morte delle cellule tumorali ma non attacca le cellule sane.

Al contrario l'arancia, alcune volte, viene sconsigliata nelle diete dei pazienti oncologici in quanto contiene poliammine, ovvero delle molecole che stimolano la proliferazione di tutte le cellule, malate e non; la stessa sostanza è presente anche nei pomodori, peperoni e melanzane.

L'indicazione medica comunque è data in via precauzionale in quanto non esistono studi scientifici che dimostrano un effetto negativo di un'alimentazione varia che include questi vegetali.

Una biologa nutrizionista della fondazione Umberto Veronesi spiega come il ruolo della vitamina C presente nelle arance e nei limoni sia fondamentale: oltre ad aumentare le nostre difese immunitarie la vitamina ha un ruolo chiave anche nella formazione del collagene e migliora la disponibilità del ferro non organico, ruolo che diventa fondamentale in una dieta vegetariana o vegana.

Alcuni falsi miti da sfatare

I nutrizionisti intendono smentire alcune credenze popolari sugli agrumi, come ad esempio che aiutano a digerire.

In cucina l'utilizzo corretto del limone potrebbe essere quello di insaporire i piatti, diminuendo così l'apporto di sale. Un altra credenza riguarda il consiglio di non consumare arance prima di sera in quanto troppo pesanti: secondo i nutrizionisti, invece, la valutazione va fatta soggetto per soggetto. Un consumo di limoni, pompelmi e ananas invece potrebbe aiutare a dimagrire perché contiene fibre, fornendo così un senso di sazietà e aiutando il controllo della glicemia nel sangue.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto