L'acne vulgaris, la comune acne giovanile, colpisce circa il 30% dei giovani italiani di età compresa tra i 15 ed i 25 anni, ed è di solito legata a cause ormonali. In realtà i soggetti acneici non presentano dei livelli di androgeni superiori alla norma, ma una maggior capacità di trasformazione, a livello della ghiandola sebacea, del testosterone, in diidrotestosterone, vero responsabile delle alterazioni nella produzione di sebo.

Pubblicità
Pubblicità

Finito il periodo dell'adolescenza (ma talvolta l'acne persiste anche in età adulta) potremo ritrovarci con il viso deturpato da macchie e cicatrici. L'olio di jojoba è un ottimo rimedio naturale per combattere gli inestetismi dell'acne.

Pubblicità

Acne vulgaris: quali sono le cause?

Solitamente la genesi di questa affezione cutanea coinvolge i seguenti meccanismi:

  • aumentata produzione di sebo stimolata dagli androgeni;
  • follicoli che si riempono di lamelle cornee compatte che si mescolano a sebo e batteri formando un tappo, con conseguente atrofia della ghiandola sebacea e formazione del comedone;
  • colonizzazione del follicolo da parte di batteri saprofiti, quali il Propionilbacterium acnes, capace di trasformare le componenti del sebo in sostanze irritanti producendo enzimi che provocano la rottura del follicolo stesso;
  • passaggio di sebo e detriti di cheratina nel derma dove si sviluppa il processo infiammatorio che alla fine porta alla formazione di pustole, papule, brufoli.

Tra le altre possibili cause dell'acne abbiamo:

  • assunzione o contatto prolungato con cloro, bromo o iodio (alogeni);
  • utilizzo di lozioni, pomate, creme o altri cosmetici contenenti idrocarburi, come l'olio di paraffina, che hanno un effetto comedogenico, ovvero provocano l'ostruzione delle ghiandole pilo-sebacee.

Olio di jojoba: caratteristiche e composizione

La cura dell'acne può prevedere sia delle applicazioni topiche locali, anche di tipo cosmetico, sia l'abbinamento con dei farmaci per via orale (antibiotici, pillola anticoncezionale, etc.) opportunamente indicati dal medico dermatologo. Tra i Rimedi Naturali l'olio di jojoba può essere un ottimo coadiuvante per la cura delle pelli acneiche.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

L'olio di jojoba è una cera liquida a temperatura ambiente, ottenuta per pressione dai semi di Simmondsia chinensis (Link) Scheider (Famiglia delle Buxaceae), arbusto nativo del Messico e degli Stati Uniti del Sud-ovest, dalla composizione simile allo spermaceti, cera naturale molto pregiata, un tempo ottenuta dalla testa del capodoglio (oggi specie protetta). Questo liquido oleoso di colore giallo molto chiaro, con un leggero profumo di nocciola, è una miscela di esteri cerosi, con catene medio lunghe (da 36 a 46 carboni).

Ogni molecola consiste di un acido grasso e di un alcole grasso connessi da un legame esterico. La maggioranza degli acidi grassi ( 97% circa) sono insaturi al nono legame carbonio-carbonio. Di queste il 70% circa sono C20:1 , acido gadoleico, il restante 30% circa è composto da C18:1, acido oleico, e C22:1 , acido erucico. Gli alcoli grassi invece sono C20:1 (40% circa ), C22:1 (45% circa) e C24:1 (15% circa).

Pubblicità

L'olio di jojoba ha caratteristiche eudermiche ovvero simili a quelle del sebo umano. Il sebo svolge un ruolo chiave nel sostenere la Salute generale della pelle mantenendo l'idratazione e proteggendola dalle infezioni. Secondo una revisione del 2018 (Licensee MDPI, Basel, Switzerland), l'olio di jojoba aiuterebbe la pelle ad assorbire meglio le altre sostanze quando viene utilizzato insieme ad esse, compresi i farmaci.

Pubblicità

Questo rende l'olio di jojoba un veicolo perfetto in formulazioni cosmetiche e idratanti. Inoltre l'olio di jojoba ha proprietà antinfiammatorie come indicato in un'altra revisione del 2013 che appare su Pubmed (G Ital Dermatol Venereol). La sua particolare composizione può infatti migliorare i sintomi di una serie di disturbi dermatologici, tra cui: dermatite; eczema; acne.

L'olio di jojoba è utile contro acne e cicatrici?

L'olio di jojoba si è dimostrato efficace nel trattamento dell'acne e delle lesioni cutanee e può svolgere un ruolo anche nella guarigione delle ferite. Uno studio del 2012 (Immanuel Hospital, Department of Complementary and Integrative Medicine, Charité University Medical Centre, Institute for Social Medicine, Epidemiology and Health Economics, Berlino, Germania) ha testato gli effetti delle maschere di argilla contenenti olio di jojoba su 133 persone con acne lieve. Dopo 6 settimane di trattamento, hanno riportato una riduzione del 54% nelle lesioni da acne, tra cui papule, cisti e comedoni. Un altro studio italiano del 2011, condotto dall'Università del Piemonte orientale, Alessandria, ha dimostrato su cellule coltivate in vitro come l'olio di jojoba possa essere efficace nel trattamento delle ferite (quindi anche delle ferite aperte lasciate dall'acne).

Come usare l'olio di jojoba per curare l'acne

L'olio di jojoba si prende cura della pelle senza ostruire i pori (non è comedogenico, ma comunque si consiglia di testare il prodotto su una piccola porzione di pelle per escludere sensibilità o allergie). Lo ritroviamo spesso nella formulazione di vari prodotti cosmetici quali: idratanti per la pelle; struccanti; balsami per le labbra; balsami per capelli; oli per massaggi. Ma ecco come possiamo impiegarlo per la cura di acne e cicatrici:

  • detergente per la pelle: preleviamo una piccola quantità con la punta delle dita o con un dischetto struccante e strofiniamo delicatamente sul viso;
  • olio anti-acne, dermopurificante: scegliamo tra gli oli essenziali anti-acne quali menta, timo, salvia, limone e tea tree; aggiungiamo 25-30 gocce di olio essenziale in 100 ml di olio di jojoba;
  • maschera all'argilla: aggiungiamo un cucchiaio di olio di jojoba alla miscela, prima di applicarla sulla pelle.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto