Il bilancio di questa quinta mattinata di gare dei Mondiali di Nuoto di Barcellona 2013 per la squadra italiana è stata proprio negativo.

Iniziamo parlando delle eliminatorie per la semifinale di tuffi dal trampolino 3 mt. uomini, dove il nostro Tommaso Rinaldi ha concluso la gara con il 19° posto, mancando l'accesso alle semifinali per una sola posizione, con il punteggio di 383,95. Michele Benedetti chiude in 28^ posizione con il punteggio di 356,40. Gara nel complesso molto strana, non solo male interpretata dagli italiani, ma anche i favoriti non hanno ottenuto le posizioni di testa. Infatti arriva in semifinale al primo posto il britannico Lauger (471,85) davanti all'ucraino Kvasha (457.15) e al tedesco Feck (440,90).

Altra delusione nel fondo per la gara a squadre nella 5 Km dove i nostri Simone Ercoli, Luca Ferretti e Rachele Bruni, si sono piazzati al quinto posto con notevole fatica con il tempo di 54:34.0, dietro agli australiani, ma davanti agli statunitensi. Le squadre partivano a un minuto l'una dall'altra e forse la nostra sfortuna è stata partire per terzi davanti alla Germania, favorita insieme agli USA. Tutte le squadre partecipanti hanno messo in acqua due uomini e una donna, l'unica l'Ungheria che si è presentata alla gara con due donne e un uomo.

La Germania con Reichert, Lurz e Harle, dopo una gara eccezionale vince l'oro con il tempo di 52:54.9, davanti ai greci Giannotis, Fokaidis e Araouzou (54:03.3) e ai brasiliani Do Carmo, De Bona e Okimoto Cintra (54:03.5).

Unica nota positiva in questa mattinata dalla pallanuoto grazie alla vittoria netta del Settebello rosa sul Brasile. La partita si conclusa 13 a 5 per le azzurre (parziali 2-1 6-0 4-1 1-3). Quindi la squadra accede agli ottavi, riprendendosi alla grande dopo la sconfitta con l'Ungheria. Ora ad attenderci c'è la Grecia, partita che sarà disputata sabato alle ore 21,30.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto