Richie Porte è stato il primo colpo ufficiale di unciclomercato che promette colpi di scena e cambi di squadra a sorpresa. Conclusa l'esperienza al Team Sky, il corridore tasmaniano cercherà di avere più spazi personali passando alla BMC. L'addio di Porte sta per innescare un meccanismo a catena che vedrà la Sky come grande protagonista del ciclomercato.

Skyrivoluzionata dal ciclomercato

Senza Richie Porte, il numero duedietro a Froome nelle gerarchie di squadra, la Sky sarà profondamente rinnovata, con corridori di altissimo livello. I nomi più vicini al passaggio in Sky sono quelli del Campione del Mondo, il polacco Michal Kwiatkowski e della rivelazione del Giro d'Italia, il basco Mikel Landa.

Quest'ultimoassumerebbe il ruolo di leader per il Giro d'Italia, mentre Kwiatkowski darebbe alla Sky una chance in più nelle classiche e un uomo di spessore e qualità per sostenere Froome al Tour de France. La Sky si è mossa anche per avere i fratelli Izagirre e Benat Intxausti del Team Movistar, ed ha già ufficializzato il debutto del miglior under italiano, il trentino Gianni Moscon.

Etixx, via due pezzi da novanta?

I due colpi più a sorpresa del ciclomercato potrebbero essere due clamorose uscite dalla Etixx Quickstep. Due corridori di primissimo piano che andrebbero in squadre che attualmente militano nella categoria Professional, la seconda serie del Ciclismo. Si tratta di Mark Cavendish e Rigoberto Uran. Cavendish non ha chiusol'accordo per il rinnovo che sembrava molto vicino qualche giorno fa, ed è stato cercato dalla MTN Qhubeka, che mira con questo ingaggio al grande salto verso il World Tour.

Cavendish dal canto suo riavrebbe finalmente una squadra tutta per lui, senza altre stelle con cui dividere la leadership. Uran lascerà certamentela Etixx: su di lui c'è il Team Colombia di Claudio Corti che dopo aver lanciato diversi giovani vorrebbe ora un big.

Il ciclomercato in Italia

I nostri big, Nibali e Aru, resteranno ancora insieme alla Astana per il 2016, pronti poi a dividersi nella stagione successiva, quando Vincenzo cambierà aria.

Il sogno di Nibali è quello di allestire una nuova squadra italiana, attirando nuovi sponsor per un progetto costruito attorno a lui. Vedremo. Intanto per il 2016 possiamo confermare che la Lampre Merida resterà la nostra unica squadra nel World Tour: nell'organico della formazione di Beppe Saronni potrebbe entrare lo scalatore Stefano Pirazzi. La Bardiani farà esordire il più interessante scalatore emerso dal dilettantismo in questa stagione, Giulio Ciccone, e farà salire in ammiraglia l'esperto Stefano Zanatta.

Si avvicina anche il ritorno di un ex iridato: Alessandro Ballan potrà tornare a correre tra pochi giorni, al termine di una discussasqualifica per doping.Il suo ritorno è però reso difficile dalle regole del Movimento per un ciclismo credibile, di cui molte squadre fanno parte, e chevieta l'ingaggio di corridori appena tornati dopo una squalifica. La Unitedhealthcare aveva mostrato un certo interesse per Ballan, mafa parte del Movimento. Un accostamento più percorribile è quello con la Lampre Merida, la squadra che ha portato Ballan ai massimi splendori.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!