Èun Chris Froome mai visto quello che esce vincitore dal tappone pirenaico del Tour de France che affrontava anche Tourmalet e Peyresourde. Il capitano della Sky ha preso il volo con un inedito attacco in discesa, andando a conquistare tappa e maglia gialla. Contador ha pagato anche oggi le imperfette condizioni fisiche ed è ormai a tre minuti in classifica generale, quasi una sentenza definitiva.

Tutti dietro alTeamSky

Dopo l’assaggio di ieri con l’Aspin, oggi il Tour de France ha messo sul piatto un vero tappone con le scalate pirenaiche di Tourmalet, Horquette, Val Louron e Peyresourde.

L’avvio è stato veloce, con diversi tentativi di fuga, finché davanti sono rimasti Rafal Majka (Tinkoff), Tony Martin (Etixx Quickstep) e Thibaut Pinot (FDJ). Ma la Sky oggi non ha concesso spazio. Gli uomini di Froome si sono confermati straordinariamente forti, tenendo quasi ininterrottamente la testa del gruppo senza dare margine alla fuga. Come previsto la maglia gialla di Van Avermaet si è fatta subito da parte sul Tourmalet, ed anche Nibali, dopo la bella tappa di ieri, si è staccato tra i primi.

Contador ancora indietro

La fuga di Pinot e compagni si è esaurita sul Val Louron, dove la Sky ha continuato a martellare incessantemente con il ritmo di Landa e Nieve. La battaglia si è spostata all’ultima salita, il Peyresourde, con la Sky che portato davanti anche Thomas e Henao.

Èstato un attacco del colombiano poco oltre metà ascesa ad aprire i fuochi d’artificio. Froome ha dato un paio di accelerate, ma anche Valverde e Quintana non si sono risparmiati. L’azione infuocata ha costretto alla resa Contador, apparso in miglioramento rispetto ai giorni scorsi ma ancora visibilmente condizionato dalle cadute dei primi giorni.

Con lui anche Barguil e Rolland hanno dovuto cedere nel gruppo degli sconfitti.

Froome all'attacco in discesa

Davanti Froome ha scollinato in testa al gruppetto dei migliori e a sorpresa ha tirato dritto approfittando di un Quintana che ha rallentato per agguantare una borraccia da un massaggiatore a bordo strada. Froome ha volato la velocissima discesa del Peyresourde con una determinazione incredibile, prendendo qualche rischio ed assumendo posizioni estreme per guadagnare tutto il possibile.

Valverde si è impegnato per riportare sotto il gruppetto con Quintana, Aru e gli altri uomini di classifica, ma la ferocia con cui Froome ha condotto la discesa non ha concesso possibilità agli avversari. Il britannico della Sky ha chiuso con 13’’ sul gruppetto con Daniel Martin, Rodriguez, Bardet, Kreuziger, Aru, Yates, Valverde, Mollema, Porte, Quintana, Van Garderen e Meintjes. Contador, abbandonato da Kreuziger, ha aggiunto ancora 1’40’’ al distacco già accumulato nei giorni scorsi ed ora in classifica è a 3 minuti dalla nuova maglia gialla di Froome. Domani ancora montagne, con l’arrivo in salita ad Andorra che promette una sfida intensa tra Froome, Quintana e Aru.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!