Ci saranno tante novità nel Ciclismo del World Tour 2020. La riforma voluta dall'Uci e costruita anche con regolamenti non semplicissimi da capire, ha allargato il numero di squadre della massima serie ma senza arrivare a 20 formazioni, il numero a cui si pensava nelle scorse settimane. La lista fornita dal governo del ciclismo mondiale è composta da 19 team, con un paio di novità importanti rispetto a quest’ultima stagione, a partire dall'inserimento della Israel Cycling Academy che ha acquisito la licenza della Katusha.

Ciclismo, nel WT arriva anche la Cofidis

L’elenco delle 19 squadre del World Tour 2020 è stato composto dall’Uci seguendo criteri sportivi, etici, finanziari e amministrativi. Le formazioni che hanno militato già quest’anno nella massima serie avevano il diritto di essere nuovamente iscritte a patto di arrivare nelle prime venti posizioni di una speciale classifica ottenuta con i risultati degli ultimi tre anni, comprendente anche le squadre Professional.

Alcune, come la Dimension Data, sono riuscite ad entrate nella top venti in extremis, e alla fine tutte sono riuscite a confermare il proprio posto. Ci saranno però ugualmente due grandi novità, perché la Katusha Alpecin chiude la sua attività al termine di questa stagione e la sua licenza sarà acquisita dalla Israel Cycling Academy, che automaticamente ne prenderà il posto. Inoltre, è da registrare la promozione della Cofidis, la squadra francese che ha ingaggiato Elia Viviani.

Queste 19 formazioni comporranno il World Tour ed avranno il diritto dovere di partecipare a tutti gli eventi del calendario mondiale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

  • Ag2r La Mondiale
  • Astana
  • Bahrain-Merida
  • Bora-Hansgrohe
  • CCC Team
  • Cofidis, Solutions Credits
  • Deceuninck - Quick-Step
  • EF Education First
  • Groupama- DFG
  • Lotto-Soudal
  • Mitchelton-Scott
  • Movistar
  • Dimension Data
  • Team Ineos
  • Jumbo-Visma
  • Katusha-Alpecin (Dal 2020 Israel Cycling Academy)
  • Sunweb
  • Trek-Segafredo
  • UAE Team Emirates

La Total ai grandi giri

La situazione si complica scendendo tra le squadre che non fanno parte del World Tour, che dal 2020 si chiameranno ProTeams.

La prima classificata della classifica apposita destinata a queste formazioni ha acquisito il diritto di essere invitata a tutti e tre i grandi giri. Questo privilegio è stato conquistato dalla Total Direct Energie, la squadra francese in cui militano tra gli altri anche Niki Terpstra e Niccolò Bonifazio. Non si tratta però di un diritto dovere, al contrario di quanto accade per le formazioni World Tour.

La Total potrà decidere se esercitare il proprio diritto di correre Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta Espana o solo uno o due di questi eventi.

La stessa classifica ha premiato anche le prime due squadre, Total e Wanty Gobert, con il diritto ad essere invitate a tutte le classiche del World Tour, con le stesse modalità viste per i grandi giri. Sono rimaste fuori dai giochi la Corendon Circus di Mathieu Van der Poel, che probabilmente avrebbe sopravanzato la Total in caso di vittoria ai Mondiali del campione olandese, e la Arkea Samsic che ha ingaggiato Nairo Quintana.

Il colombiano dovrà quindi sperare negli inviti degli organizzatori per poter partecipare alle corse più importanti e ottenere spazio non sarà sempre facile. Con 19 squadre nel World Tour e la posizione privilegiata acquisita dalla Total, gli organizzatori dei grandi giri avranno a disposizione solo due wild card, o al massimo tre in caso di rinuncia del team francese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto