Novak Djokovic lascia un set per strada, ma riesce ad avere la meglio su Jann-Lennard Struff. Il match che vedeva in campo il grande favorito degli Australian Open, chiuso 7-6 6-2 2-6 6-1, mette il punto su una prima giornata del torneo invero tormentata in cui numerosi match, alcuni tra l'altro vedevano in campo i nostri portacolori, sono stati sospesi e rinviati a causa della pioggia ed altri non hanno visto nemmeno uno scambio. Verranno recuperati nel corso della giornata di domani. Quasi in contemporanea al match di Djokovic si sono svolti altri due incontri, tutti al coperto alla luce delle condizioni meteo: Philipp Kohlschreiber ha battuto in tre set Marcos Giron, 7-5 6-1 6-2, mentre tra le donne c'è l'eliminazione inattesa di Sloane Stephens, superata in tre set dalla cinese Zhang Shuai con il punteggio di 2-6 7-5 6-2.

Tsitsipas elimina Caruso, la Barty vince in rimonta

Finisce al primo turno, come ampiamente pronosticato, l'avventura agli Australian Open di Salvatore Caruso. Il tennista siciliano è stato superato in scioltezza da Stefanos Tsitsipas che gli ha lasciato soltanto 5 giochi, 6-0 6-2 6-3. Decisamente sfortunato Caruso nel sorteggio che lo ha opposto ad uno dei favoriti del torneo. In campo femminile vince in rimonta la numero uno del ranking Wta: Ashleigh Barty ha battuto Lesja Curenko in tre set, dopo aver perso 5-7 il primo si è imposta con un doppio 6-1.

Sempre tra le donne qualificazione tranquilla di Caty McNally che batte in due set, 6-1 6-4, Samantha Stosur.

Le partite sospese per la pioggia

La pioggia diventa la grande protagonista della prima giornata degli Australian Open: tanti i match sospesi a causa del maltempo e tra questi numerosi riguardano i tennisti italiani. Fermate in corso di svolgimento le partite di Jannik Sinner che stava vincendo 7-6 6-2 4-4 su Max Purcell, Stefano Travaglia che era sotto 4-6 3-6 1-1 con Christian Garin, Fabio Fognini che perdeva 3-6 6-7 0-1 al cospetto di Reilly Opelka e Lorenzo Giustino, sotto 2-6 1-6 2-5 con Milos Raonic.

Fermato anche il derby spagnolo tra Roberto Bautista Agut e Feliciano Lopez (primo set vinto 6-2 da Bautista e Lopez che era avanti 2-1 nel secondo). Non si era concluso nemmeno il primo set dei match Halys-Krajinovic, Edmund Lajovic e Sandrgren-Trungelliti. Tra le donne fermata la partita tra Alison Riske e Wang Yafan, con la prima che aveva vinto al tie-break il primo set. Il match interrotti ed anche quelli non disputati verranno recuperati domani, 21 gennaio.

Berrettini sul velluto nella notte italiana

Pochi problemi per Matteo Berrettini che supera in tre set l'australiano Andrew Harris e si qualifica al secondo turno degli Australian Open. Per il giovane romano una buona prestazione scandita da una netta superiorità sul piano fisico e tecnico, sul fronte opposto solo la voglia di ben figurare dinanzi al pubblico amico. Lo score finale è stato 6-3 6-1 6-3 in favore di Matteo e la dice lunga sull'andazzo del match. Nel tabellone maschile comunque il primo a staccare il pass per il secondo turno era stato lo statunitense Sam Querrey che ha battuto in tre set Borna Coric con il punteggio di 6-3 6-4 6-4.

Si qualificano anche Guido Pella (6-3 7-5 6-4 a John-Patrick Smith) e Ricardas Berankis (6-4 6-2 6-2 a Roberto Carballes Baena).

Federer in gran spolvero

Roger Federer si presenta in ottima forma per il primo Slam di stagione e gioca tre set contro lo statunitense Steven Johnson al quale lascia solo sette giochi, 6-3 6-2 6-2. C'era davvero tanta curiosità di vedere all'opera il fuoriclasse svizzero considerato che in questo scorcio iniziale di stagione non era ancora sceso in campo. A staccare il biglietto per la seconda fase anche Grigor Dimitrov (4-6 6-2 6-0 6-4 su Juan Ignacio Londero), Gregoire Barrère (battuto Mohamed Safwat per 6-7 7-6 6-4 7-6), Daniel Evans (cinque set contro Mackenzie McDonald, 3-6 4-6 6-1 6-2 6-3) e Yoshihito Nishioka (6-4 3-6 6-2 7-6 contro Laslo Djere).

Si consuma anche la prima sorpresa del torne con Denis Shapovalov eliminato da Marton Fucsovics in quattro set (6-3 6-7 6-1 7-6 lo score in favore del tennista ungherese).

Serena Williams e Naomi Osaka, buona la prima

In campo femminile perdiamo subito Martina Trevisan, ma c'era davvero poco da fare per la fiorentina al cospetto di Sofia Kenin. La statunitense numero 14 del tabellone ha vinto in due set, 6-2 6-4. Passano il turno anche Naomi Osaka che supera in due set Marie Bouzkova (6-2 6-4), Petra Martic su Christina McHale (6-3 6-2), Paula Badosa Gibert che elimina Johanna Larsson (6-1 6-0), Zheng Saisai su Anna Kalinskaja (6-3 6-2), Julia Gorges che batte Viktoria Kuzmova (6-1 6-2), Ekaterina Aleksandrova che impiega tre set per prendere le misure alla svizzera Jil Teichman (6-4 4-6 6-2) e Zhu Lin, anche per lei tre set per battere Viktorja Golubic.

Successivamente chiude in due set il suo match d'esordio l'eterna Serena Williams, 6-0 6-3 su Anastasija Potapova e si qualificano per il secondo turno anche Petra Kvitova (6-1 6-0 alla connazionale Katerina Siniakova), Tamara Zidansek (doppio 6-3 su Han Na-Iae), Caroline Wozniacki (6-1 6-3 su Kristie Ahn), Ann Li (doppio tie-break contro Lizette Cabrera), Barbora Krejcikova (7-6 2-6 6-3 contro Kaia Kanepi) e Soriana Cirstea (6-2 7-6 su Barbora Strycova).

Segui la nostra pagina Facebook!