La Mitchelton Scott ha presentato il suo progetto tecnico per questa particolare stagione post emergenza sanitaria che racchiuderà tutte le corse più importanti tra agosto e metà novembre. La squadra australiana ha un programma molto chiaro, con una netta suddivisione degli obiettivi e della costruzione della squadra nei due grandi giri più importanti, il Tour de France e il Giro d’Italia. Forte dei quattro successi di tappa ottenuti un anno fa, la Mitchelton andrà in Francia per puntare interamente sui traguardi parziali lasciando perdere ogni ambizione di classifica. Al Giro d’Italia invece il progetto sarà l’opposto, con una formazione costruita attorno alle velleità di maglia rosa di Simon Yates.

Ciclismo, una Mitchelton aggressiva in Francia

La Mitchelton Scott ha comunicato le sue preselezioni per il Tour de France e il Giro d’Italia, due liste di undici corridori da cui saranno scelti gli otto titolari di ciascuna gara. Anche se alcune decisioni dovranno ancora essere prese nelle prossime settimane per completare le formazioni, è già molto chiaro l’indirizzo che la squadra australiana vuole dare all’interpretazione di Tour e Giro.

Un anno fa la Mitchelton non riuscì a essere competitiva nella classifica generale del Tour de France, costruendosi però un successo eccellente come squadra cacciatrice delle vittorie di tappa. Alla fine furono ben quattro i successi parziali, due con Simon Yates e uno ciascuno con Matteo Trentin e Daryl Impey.

Stavolta in casa Mitchelton si è deciso di iniziare la corsa francese già con l’idea fissa delle vittorie di tappa, lasciando perdere le ambizioni di classifica nonostante la presenza nella preselezione di Adam Yates, già quarto nel Tour del 2016. “Dopo il successo dell’anno scorso vogliamo inseguire le vittorie di tappa al Tour de France.

Abbiamo corso in modo aggressivo un anno fa e vogliamo continuare così stavolta” ha dichiarato il Direttore Sportivo Matthew White, che ha già analizzato e scomposto le varie parti del Tour trovando le opzioni migliori per andare all’attacco e cercare di vincere più tappe possibile.

“La lotta per la classifica può influire sulle opportunità per le tappe, ma può anche crearle.

Non è un segreto che le squadre più forti sono la Ineos e la Jumbo Visma, ma una volta stabilizzata la classifica si apriranno delle possibilità perché nessuno vuole controllare la corsa per venti giorni, si tratta di scegliere i momenti giusti” ha commentato White aggiungendo che per centrare una fuga vincente le opportunità migliori dovrebbero essere dopo la decima tappa, quando la classifica sarà più lunga e delineata.

La preselezione della Mitchelton Scott per il Tour de France:

  • Jack Bauer
  • Sam Bewley
  • Brent Bookwalter
  • Esteban Chaves
  • Alex Emondson
  • Tsgabu Grmay
  • Daryl Impey
  • Chris Juul Jensen
  • Luka Mezgec
  • Mikel Nieve
  • Adam Yates

White: ‘Al Giro per supportare Simon Yates’

Al Giro d’Italia invece il progetto di corsa della Mitchelton sarà completamente diverso. La squadra australiana punterà decisamente alla vittoria della classifica generale con Simon Yates e la formazione sarà costruita attorno alle velleità dello scalatore britannico.

Yates cercherà di portare fino in fondo quella maglia rosa indossata per tredici giorni nel 2018, quando crollò a due tappe dalla fine dopo aver accarezzato il sogno del successo. Il britannico è tornato al Giro anche l’anno scorso, senza brillare e finendo solo all’ottavo posto in classifica finale.

“Al Giro d’Italia la nostra attenzione sarà di supportare Simon Yates nel miglior modo possibile per aiutarlo e provare a vincere la corsa. Secondo me il Giro è la più impegnativa delle corse a tappe da un punto di vista fisico, quindi avere una squadra forte fa la differenza. Sono sicuro che Simon avrà un grande aiuto in tutte le sfaccettature della corsa” ha commentato Matthew White.

La preselezione della Mitchelton Scott per il Giro d’Italia:

  • Edoardo Affini
  • Brent Bookwalter
  • Jack Haig
  • Lucas Hamilton
  • Michael Hepburn
  • Damien Howson
  • Chris Juul Jensen
  • Cameron Meyer
  • Nick Schultz
  • Simon Yates
  • Andrey Zeits.
Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!