La Mini #imu 2013-2014 sulla prima casa rappresenta una forma di tassazione sugli immobili da intendersi però come sorta di conguaglio. In effetti l'esigenza di una Mini IMU nasce proprio dall'abolizione della IMU sulla prima casa. Tutti coloro che hanno l'abitazione principale in uno dei più di 2400 comuni che hanno scelto di alzare l'aliquota base, posizionandola tra il 4 per mille e il 6 per mille, sono chiamati al versamento della tassa.

In questo articolo discuteremo e cercheremo di rispondere ai dubbi che riguardano i codici tributo da inserire e la questione del versamento minimo. Coloro che sono interessati invece, per quanto riguarda la Mini IMU 2013-2014, ad avere chiarimenti circa il calcolo, la compilazione dell'F24 e le rendite catastali può leggere quest'altro articolo.

Mini IMU 2013-2014 prima casa: risposta ai dubbi su codici tributo

Una questione piuttosto complessa è quella riguardante i codici tributo da inserire all'interno del modello F24 per il versamento della Mini IMU 2013-2014 sulla prima casa.

Domanda: quali devono essere i codici tributi da utilizzare per la compilazione in vista del versamento della Mini IMU? Bisogna utilizzare quelli in precedenza usati nel 2012 e nel 2013 connessi al comune di residenza e alla tipologia dell'abitazione?

Risposta: la questione dei codici tributo è più semplice di quello che si ritiene. Vanno infatti utilizzati gli stessi codici utilizzati precedentemente nel 2012 e nel 2013. Su questo punto, non vi sono stati cambiamenti.

Mini IMU 2013-2014 prima casa: risposta ai dubbi sul versamento minimo

Ecco alcune domande e risposte per quanto riguarda il versamento minimo della Mini IMU 2013-2014 prima casa.

I migliori video del giorno

Domanda: qual è il regolamento per il versamento minimo della Mini IMU?

Risposta: per questa materia si applicano le disposizioni contenute nell'art. 25 della legge n. 289 del 2002, per cui l'importo è fissato sulla cifra di 12 euro. Ricordiamo comunque che i Comuni possono applicare una cifra differente.

Domanda: come si calcola l'importo minimo? Si riferisce all'importo complessivo di tutti gli immobili posseduti e situati all'interno del medesimo comune?

Risposta: Sì, è proprio così. l'importo minimo per la Mini IMU 2013-2013 sulla prima casa va calcolato sull'importo complessivo di tutte le abitazioni. Si tratta, comunque, di disposizioni contenute nelle famose linee guida al regolamento IMU.

Domanda: per quanto riguarda la cosiddetta riscossione coattiva, qual è l'importo minimo di riferimento? Il limite è quello di 16,53 euro così come previsto dall'art. 1 del D.P.R. n. 129 del 1999?

Risposta: la materia è piuttosto complessa. L'importo di 16,53 euro era connesso al Decreto Legislativo n. 16 del 2012, il quale però è stato modificato nell' art. 1, comma 736 a partire dalla Legge di Stabilità 2013-2014. in poche parole, non esiste alcun limite, né il vecchio di 30 euro, né quello più recente di 16,53 euro. Resta ovviamente soltanto il minimo di 12 euro.