E' scaduto lo scorso 31 gennaio il termine per effettuare il pagamento del Canone Rai 2014, la tassa riferita al possesso di televisori. Se non si è ancora in regola con i pagamenti non c'è da preoccuparsi: è possibile effettuare il saldo senza eccessivi salassi economici. Ecco le modalità e le sanzioni per tutti coloro che vorranno pagare nei prossimi giorni.

Canone Rai 2014: modalità di pagamento 

Come si legge sul sito ufficiale della televisione pubblica, il pagamento in ritardo deve essere effettuato tramite bollettino di c/c 107 intestato ad Agenzie Entrate, dip. ufficio Terr.to 1 Sat, recupero canoni abbonamento tv.

Canone RAi 2014: sanzioni e multe

L'ammontare dovuto originariamente dovrà essere maggiorato delle sanzioni e degli interessi: se il ritardo accumulato è inferiore ai trenta giorni si pagherà una multa di 1/12 del totale dovuto per ogni semestre pari ad euro 4,47. Se il pagamento avviene dopo 30 giorni, la multa da corrispondere sarà di 1/6 del canone per ogni semestre pari a 8,94.

Canone Rai 2014: le info per i ritardatari cronici 

Tutti coloro che non avranno pagato il canone entro sei mesi dalla scadenza dovranno versare gli interessi di mora, calcolati nell'ordine dell'1% per ogni semestre di ritardo. Gli importi dovranno essere pagati tramite bollettino n.104109 a Agenzia Entrate Dipartimento 1 Uff. Terr.to 1 Sat, sanzioni amministrative, interessi e spese.

I migliori video del giorno

Chi non dovesse mettersi in regola nemmeno dopo il tentativo di recupero bonario, vedrà aperta una cartella esattoriale da parte del Concessionario della Riscossione. #Canone Rai