Resta poco tempo per aderire alla sanatoria per le cartelle Equitalia. Coloro che hanno ricevuto cartelle Equitalia o avvisi di accertamento esecutivi avranno due settimane di tempo per potersi avvalere dell'agevolazione inserita nella Legge di Stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013 n.147), ovvero la possibilità di pagare in un'unica soluzione quanto le proprie pendenze oggetto di riscossione, senza l'applicazione di interessi di mora (cioè gli interessi che maturano dopo 60 giorni dalla notifica della cartella senza che sia stato effettuato il pagamento) e di ritardata iscrizione a ruolo.

Sanatoria, quali tributi sono compresi?

I ruoli oggetto della mini-sanatoria sono quelli consegnati ad Equitalia entro il 31 ottobre 2013, emessi dallo Stato, dalle Agenzie fiscali e dagli enti territoriali come le Regioni, le Province e i Comuni.

Per esser certi di aver diritto alla sanatoria, sarà opportuno controllare nell'estratto di ruolo l'esatta data in cui le somme sono state affidate all'agente di riscossione.

La definizione agevolata riguarda dunque tutti i tributi erariali come Irpef, Iva, ma anche pendenze relative a multe e mancati pagamenti di bolli auto. Sono invece esclusi i debiti verso gli enti previdenziali (Inps - Inail) e le somme da riscuotere per effetto di sentenze di condanna della magistratura contabile (Corte dei Conti).

Come definire il pagamento agevolato?

Per condizione imprescindibile, il pagamento dovrà avvenire entro il termine del 28 febbraio 2014 in un'unica soluzione. Non si tratta certo di un elemento da sottovalutare, visto che nel caso di importi considerevoli potrà risultare più conveniente richiedere il pagamento in forma reateizzata.

I migliori video del giorno

La valutazione dell'effettiva convenienza è rimessa all'analisi di ogni singolo caso, magari rivolgendosi direttamente agli sportelli locali dell'agente di riscossione.

Chi volesse sanare la propria posizione dovrà effettuare il versamento del proprio debito, al netto degli interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo, presso gli uffici Equitalia o mediante bollettino postale F35, indicando tassativamente nel campo "Eseguito da" la dicitura "Definizione Ruoli - L.S. 2014".

Entro il 30 giugno Equitalia invierà una comunicazione di avvenuta estinzione del debito ai contribuenti che hanno correttamente sanato le proprie pendenze.