Con la Legge di Stabilità del 27 dicembre 2013, il 1 gennaio 2014 è entrata in vigore la #Iuc, la nuova tassa sulla casa che comprende #imu, Tari e Tasi. Durante il 2014 le scadenze di tali tasse sono differenziate e vanno ricordate. Vediamo quando scade ognuna di esse.

IMU-ICI

L'Imu, che in origine era l'Ici, è stata cancellata,grazie al decreto Imu-Bankitalia, per la prima casa (tranne che per le case definite di lusso e accatastate nelle categorie A/1, A/8 e A/9). Ma l'Imu è stata sostituita, a partire dal 1 gennaio da una nuova tassa, la IUC, che è composta, oltre che dalla stessa Imu, anche da Tari e Tasi.

Tasi

La Tasi, che sarebbe la tassa sui servizi comunali (manutenzione delle strade, fognature) è stata aumentata, per un accordo tra Governo e Comuni allo 0,8 per mille sulla prima o sulla seconda casa (a discrezione dei comuni) e le aliquote potranno essere rispettivamente al 3,3 per mille e all'11,4 per mille (includendo in questa seconda anche l'Imu per la seconda casa).

Tari

La Tari è, invece, quella che chiamavamo tassa sui rifiuti, la vecchia Tares o Tarsu.

Quando si pagheranno tutte queste tasse?

Le decisioni sono lasciate ai Comuni, ma ci sono somunque delle linee guida del governo.

La scadenza dell'Imu 2014 in due rate è per il 16 giugno e il 16 dicembre

La scadenza della Tari 2014 dovrà essere almeno in due rate a cadenza semestrale le cui date saranno decise dai Comuni, così come per la Tasi. Potrebbe essere previsto anche il pagamento per le due tasse, in un'unica soluzione entro il 16 giugno 2014, ma è solo una possibilità che può essere scelta dal cittadino e non un obbligo.