Con la Dichiarazione dei redditi in arrivo tutte le famiglie iniziano a pensare alle Detrazioni fiscali che possono ricevere, in particolare quelle riguardanti le spese mediche. In molti però, mentre recuperano la documentazione sanitaria relativa alle spese dell'anno precedente si chiedono come effettuare il calcolo e soprattutto come dichiararle? Scopriamolo insieme.

Detrazioni fiscali: come dichiararle?

Dichiarare le spese mediche è semplicissimo, basta essere in possesso di tutta la documentazione inerente, ossia scontrini per acquisti di medicinali in farmacia, ricevute di ticket sanitari e fatture per visite mediche specialistiche.

Bisogna poi compilare il Quadro E del modello 730 per la dichiarazione dei redditi. Compilare il Quadro significa anche fornire il codice alfanumerico scritto sulla confezione del medicinale che si vuole detrarre, con l'aggiunta del codice fiscale di chi ha fatto uso di quel medicinale.

Detrazioni fiscali: spese mediche detraibili

Vediamo ora quali sono quelle che si possono detrarre. In parte le abbiamo già accennate nel precedente paragrafo, ossia l'acquisto di medicinali, vediamo però ora nello specifico quali sono quelle inerenti ad esempio alle visite specialistiche o ai ticket sanitari. Le analisi possono essere detratte, così come le prestazioni chirurgiche, l'acquisto o l'affitto di protesi sanitarie, spese mediche speciali rilasciate dall'istituto nel quale viene fatto un ricovero.

I migliori video del giorno

Le detrazioni fiscali per le spese mediche comprendono anche le spese sostenute per ricevere assistenza infermieristica, o anche assistenza da una delle tante figure inerenti al sanitario (fisioterapisti, socio assistenti, eccetera).

Detrazioni fiscali: come effettuare il calcolo?

Facilissimo rispondere anche a questa nuova domanda. Il calcolo per capire quanto detrarre dalle spese mediche si ottiene applicando il 19% sull'importo ottenuto. Per farlo però bisogna prima superare una soglia minima che viene detratta precedentemente dalla spesa. Tale soglia è detta franchigia e corrisponde ad euro 129,11. Facciamo un esempio, dobbiamo dichiarare 500 euro di spese mediche. Da questi 500 euro dobbiamo toglierne 129,11. Il risultato è 370,89 euro. A questa base imponibile dobbiamo ora applicare il 19% di detrazione. L'importo detraibile sarà quindi di euro 70,46. Qualora le spese da dichiarare non superassero la soglia della franchigia, non si potrà procedere alle detrazioni fiscali.