Arriva il momento della Dichiarazione dei redditi e tra le spese detraibili ci sono quelle mediche. Per detrarre le spese sanitarie dell'anno precedente bisogna conservare gli scontrini delle farmacie, le fatture delle visite mediche, le ricevute del ticket. Queste spese possono essere detratte dall'Irpef nella misura del 19%. Le spese mediche vanno segnate nel riquadro E del modello 730.

Come calcolare le detrazioni delle spese mediche

Il contribuente deve prima di tutto fare la somma delle spese sanitarie, poi deve sottrarre la franchigia (pari a 129,11 euro) e infine calcolare il 19% sulla cifra ottenuta. Se il risultato è inferiore all'importo della franchigia non si ha diritto a nessuna detrazione.

Mentre la franchigia non viene applicata nei casi in cui si è acquistato mezzi necessari ai fini dell'accompagnamento, o mezzi per i portatori di handicap come le carrozzine.

Spese mediche detraibili

Ecco una lista di alcune spese mediche detraibili da riportare nel modello 730. Innanzitutto ogni tipo di analisi e indagini mediche svolte sia in studi privati che in ambito del Servizio sanitario nazionale. Poi

  • Prestazioni di un medico generico, anche di un omeopata
  • Acquisto o affitto di protesi sanitarie
  • Acquisto di farmaci
  • Ticket
  • spese per operazioni chirugiche
  • spese per trapianto di organi

Documentazione

Per usufruire delle detrazioni mediche bisogna presentare la documentazione necessaria che consiste in certificati, parcelle, scontrini. Per l'acquisto di protesi sanitarie ricordiamo che oltre allo scontrino o fattura va presentata la richiesta del medico curante, lo stesso dicasi per l'acquisto di sussidi tecnici o informatici che devono servire per facilitare e rendere autosufficiente il portatore di handicap.

I migliori video del giorno