Con la presentazione della denuncia dei redditi tramite modello 730 nel 2014 è possibile portare in detrazione spese sportive, di istruzione, spese sanitarie, spese per asili nido, spese funebri, spese di ristrutturazione e tante altre. Vediamo nello specifico quali sono tutte le spese per quali è possibile ottenere la detrazione del 19% che si possono scaricare con il 730 del 2014.

 Detrazioni 2014 modello 730

Le detrazioni del modello 730 del 2014, come tutti gli altri anni, vanno riportate nel quadro E, 'Oneri e Spese" dove si indicano tutte le spese sostenute durante l'anno precedente che possono essere portate in detrazione, ovvero quelle spese che possono essere utilizzate per diminuire l'imposta da pagare o che andranno a credito perchè faranno risultare l'imposta pagata più alta di quella dovuta.

Detrazione spese sanitarie: si possono sciare spese chirurgiche, mediche, di assistenza, di prestazioni specialistiche, di acquisto medicinali con una franchigia di 129,11 euro, sono inoltre detraibili spese per mezzi di assistenza per portatori di handicap e spese sanitarie per disabili, come ad esempio mezzi di locomozione.

Detrazioni assicurative: si possono scaricare assicurazioni sulla vita, contro gli infortuni e assicurazioni sul rischio morte e invalidità superiore al 5% (stipulate dal 1/1/2001).

Detrazioni spese istruzione: possono essere scaricate le spese per l'istruzione secondaria, per l'Università, per le specializzazioni universitarie.

Detrazioni spese sportive: Si possono scaricare tutte le spese sportive praticate dai ragazzi con un limite di 210 euro per ciascuno ragazzo.

I migliori video del giorno

Detrazioni interessi passivi del mutuo: si possono scaricare gli interessi passivi del mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale (importo massimo 4000 euro), interessi passivi per abitazioni diverse da quella principale (importo massimo 2.065,83 euro), interessi passivi per mutui contratti per la ristrutturazione e il restauro di edifici (limite 2.582,28 euro), interessi passivi per la ristrutturazione dell'abitazione principale contratti dopo il 1998 ( importo massimo detraibile 2582,28 euro), interessi passivi per mutui agrari .

Detrazioni spese funebri: si possono detrarre le spese funebri sostenute per un massimo di 1.549,37 euro

Detrazioni mediazione immobiliare: per un massimo di 1000 euro per l'acquisto della prima casa.

Detrazioni spese veterinarie: con una franchigia di 129,11 euro e un massimo di 387,34 euro si possono portare in detrazione anche le spese sostenute per curare i propri animali domestici.