Le informazioni essenziali sul #modello 730 anno 2014: istruzioni, caratteristiche del modello editabile e congiunto, novità 2014 nel modello 730 standard e dove trovare ulteriori dettagli all'interno del sito dell'#agenzia delle entrate.

Scadenza modello 730 anno 2014 e novità

Anzitutto vediamo la scadenza per il modello 730 2014: la data varia a seconda dei casi, abbiamo come termine ultimo quello del 30 aprile per la presentazione al sostituto di imposta e quella del 31 maggio 2014 per inviare il 730 ai CAF o ad altri soggetti che sono abilitati a fungere da intermediari. Infine abbiamo la scadenza per il 730 anno 2014, del 30 giugno: entro tale data va trasmesso da parte di CAF e intermediari.

Quali le novità del 730 2014? In relazione al nuovo 730 ricordiamo che, anzitutto, è possibile usare il credito che risulta dal modello mediante compensazione nell'F24, per il pagamento di Imu e delle altre imposte versabili tramite F24; salgono inoltre le detrazioni nel modello 730 2014 per i figli a carico: si arriva a 950 euro per ciascuno figlio sopra i 3 anni e a 1220 per ciascun figlio di età inferiore, salgono inoltre gli importi aggiuntivi per figli disabili, raggiungendo l'importo di 400 euro.

Tra le novità del 730 2014 ricordiamo inoltre la nuova grafica per le detrazioni del quadro E e l'aliquota ridotta per la cedolare secca dal 19 al 15% (anno 2013, dal 2014 passa al 10%).

Istruzioni Modello 730 editabile e congiunto 2014: chi può usarli e caratteristiche

Vediamo alcune fondamentali istruzioni per il 730 anno 2014 editabile e congiunto: per modello editabile, anzitutto, ricordiamo che si tratta di una versione del 730 che può essere completata anche online, quindi stampata, sottoscritta e presentata al datore di lavoro, CAF o altri intermediari e ricordiamo che tutte le istruzioni sul 730 2014 editabile e il modello stesso possono essere reperiti sul sito dell'Agenzia delle entrate (entro la sezione Dichiarare).

I migliori video del giorno

Per quanto riguarda il modello 730 congiunto 2014 ricordiamo che si tratta di un modello con cui marito e moglie possono presentare una dichiarazione dei redditi congiunta, ma solo se almeno uno dei due ha i requisiti per compilare il 730 e solo in caso si tratti davvero di coniugi: la convivenza non basta per poter compilare il modello 730 2014 congiunto. Con il 730 2014 congiunto si può, anzitutto, ricorrere a una sola consulenza fiscale, anziché a due, in secondo luogo tale modello permette a un coniuge eventualmente sprovvisto di sostituto di imposta di godere del sostituto di imposta del partner.

Per tutte le istruzioni sul modello 730 2014 congiunto rimandiamo sempre al sito dell'Agenzia delle Entrate: i dettagli si trovano nella sezione Casi particolari (paragrafo Dichiarazione congiunta) della pagina 730/2014.