Saranno certamente alcune delle città abitate dal maggior numero di cittadini a dover pagare la prima rata Tasi entro giovedì 16 ottobre 2014 quelle di Torino, Napoli e Firenze. Nei tre capoluoghi di regione le amministrazioni comunali hanno infatti fissato per la penultima giornata della terza settimana del mese la scadenza prima per il saldo della tassa che si riferisce ai servizi indivisibili che vengono forniti al singolo cittadino ed alla comunità intera quotidianamente. La #Tasi 2014 può essere calcolata attraverso un procedimento standard nel quale si inseriranno però aliquote e detrazioni scelte dai singoli comuni e, viste le decisioni prese a Firenze, Napoli e Torino, i cittadini saranno chiamati all'applicazione della massima aliquota prevista (2.5 per mille più l'aggiunta dello 0.8 per mille stabilito per legge).

Si evidenzia sin da ora che per tutti coloro che dovessero saldare in ritardo l'importo dovuto o non pagare la tassa, la sanzione ordinaria prevede un aggiunta del 30% del debito totale.

Tasi 2014: calcolo, aliquote e detrazioni Torino, Napoli e Firenze.

Il procedimento standardizzato per calcolare la Tasi 2014 parte sempre dalla rivalutazione della rendita catastale di una percentuale pari al 5%. Secondo passo sarà l'applicazione di un moltiplicatore fisso (160 per 1^ casa) con successiva aggiunta dell'aliquota comunale disposta. Come precedentemente ricordato, nei comuni di Napoli, Torino e Firenze, i contribuenti dovranno applicare il 3.3 per mille (prima abitazione). Il calcolo della Tasi prosegue poi con la sottrazione delle varie detrazioni fiscali (a Torino 100 euro fissi con rendita inferiore a 700 euro più 30 euro per ogni figlio under 26, a Napoli 150 euro per immobili con rendita catastale inferiore a 300 e 100 per quelli con rendita maggiore; Firenze di 70 euro per rendite tra 700 e 1000 più 25.00 euro per figli under 26).

I migliori video del giorno

L'operazione si concluderà con la divisione per due. Si evidenzia come nella stessa giornata scadrà il tempo per il pagamento della 1^ rata Tasi anche a Roma e Milano.