La #Dichiarazione dei redditi di quest'anno segnerà il debutto e la sperimentazione del modello 730 precompilato, perno della politica di sburocratizzazione voluta dal Governo Renzi. Eppure l'eventuale compilazione e la presentazione della dichiarazione dei redditi 2015 rischiano di diventare una corsa ad ostacoli per i contribuenti italiani con un aggravio del costo per affidarsi ad un Centro di assistenza fiscale o ad un professionista abilitato. Infatti è in atto una polemica, proprio dei Caf, sulla responsabilità per gli errori nella compilazione del modello stesso, definiti dal coordinatore della Consulta dei Caf, Valeriano Canepari, "incostituzionali e a rischio frodi".

Il nuovo 730 precompilato, infatti, sposta sui centri di assistenza fiscale la responsabilità legale relativa al contenuto delle informazioni contenute in quanto sono proprio i Caf che devono apporre il visto di conformità prima dell'invio all'Agenzia delle Entrate. Ed in questo modo i Caf , in caso di compilazione di un 730 sbagliato o fraudolento, dovranno accollarsi le maggiori spese delle imposte da versare, delle sanzioni e degli interessi annessi. In più, la verifica dei modelli avviene tre anni dopo la presentazione degli stessi con l'aggravante di non essere in grado di dimostrare che si sia trattato di un errore piuttosto di un comportamento fraudolento.

Quanto costa fare la dichiarazione dei redditi 2015 col 730 o modello Unico al Caf?

In molti casi e per queste ragioni, parecchi Caf saranno costretti a rifiutarsi di apporre il proprio timbro sulle dichiarazioni, ma il rischio maggiore è quello che le tariffe dei Caf aumentino per la dichiarazione dei redditi del 2015.

I migliori video del giorno

Indichiamo, di seguito, il tariffario dei Caf per la prossima dichiarazione dei redditi, in riferimento al #modello 730 ed al #modello Unico.

Modello 730:

  • tariffa per redditi complessivi fino a 12 mila euro (sociale): 25,00 euro;
  • tariffa ordinaria: 55,00 euro;
  • costo aggiuntivo per il Quadro B dei fabbricati e fino a 8 unità: 5 euro;
  • costo aggiuntivo a immobile oltre le 8 unità: 1 euro;

Modello Unico 2015:

  • tariffa per redditi complessivi fino a 12 mila euro (sociale): 30,00 euro;
  • tariffa ordinaria: 60,00 euro;
  • tariffa per il solo invio telematico: 20,00 euro;
  • costo aggiuntivo per il Quadro RB dei fabbricati e fino a 8 unità: 5 euro;
  • costo aggiuntivo a immobile oltre le 8 unità: 1 euro.