A pochi giorni dalla scadenza di Imu e Tasi 2015 regna confusione sul calcolo per il pagamento di queste tasse. Cerchiamo di vedere tutto quello che bisogna sapere per non sbagliare e le aliquote per l'imu e Tasi delle città principali: Roma, Torino e Milano. Vi ricordiamo che la scadenza per il pagamento senza sanzioni della prima rata è fissato per il 16 giugno 2015.

Aliquote Imu e Tasi 2015 a Roma, Torino e Milano: scadenza e prima rata

Detto della scadenza di Imu e Tasi 2015, cerchiamo subito di vedere quali solo le aliquote per Roma, Torino e Milano e dove trovare quelle per tutte le città italiane. Ricordiamo subito che in caso i singoli comuni non abbiamo effettuato una nuova delibera, le aliquote rimangono le stesse del 2014.

Per consultare tutte le delibere è a disposizione il sito del MEF con l'elenco completo all'indirizzo http://www1.finanze.gov.it/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/IUC/sceltaregione.htm. Vediamo di seguito le aliquote per Imu e Tasi 2015 delle tre città che prendiamo in esame in questo articolo. A Roma la situazione non è cambiata ed è la stessa dell'anno scorso, così come anche a Milano e Torino. Di seguito vi riportiamo nello specchietto tutte le aliquote:

  • Imu 2015 a Roma: 10,6 per mille
  • Tasi 2015 a Roma: 2,5 per mille
  • Imu 2015 a Milano: 10,6 per mille
  • Tasi 2015 a Milano: 2,5 per mille
  • Imu 2015 a Torino: 10,6 per mille
  • Tasi 2015 a Torino: 3,3 per mille

Imu e Tasi 2015 a Roma, Torino e Milano: calcolo online e pagamento con F24

Vi ricordiamo che per effettuare il calcolo esatto di quando dovrete pagare per l'Imu 2015 o la Tasi 2015 potete utilizzare alcuni calcolatori online, come quello messo a disposizione dal sole 24 ore o sul sito Amministrazionicomunali.it.

I migliori video del giorno

Se volete fare a mano, il calcolo dell'Imu 2015 si effettua sempre nello stesso modo: prendere la rendita catastale e rivalutarla del 5% moltiplicando per 0,05 e poi moltiplicare il risultato per il coefficente in base al tipo di immobile. Infine applicate l'aliquota del vostro comune e dividere a metà (visto che la prima rata sarà identica alla seconda).

Procedimento simile anche per il calcolo della tasi 2015: si prende la rendita catastale rivalutata del 5%, si moltiplica per il coefficiente fisso (per le abitazioni è 160), si applica l'aliquota comunale (ad esempio 2,5 per Roma e Milano, 3,3 per Torino) e infine si sottraggono eventuale detrazioni. Anche in questo caso l'importo totale sarà pagabile in due rate pari al 50% l'una. L'importo finale si può pagare tramite l' F24 in posta o tramite il sito internet poste.it o tramite il vostro home banking. Per esser aggiornati da qui alla scadenza di Imu e Tasi 2015 e avere notizie cliccate segui in alto!