L'appuntamento con la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2015 non è vicino, ma non è neanche così troppo lontano. Per esempio, coloro che presenteranno la dichiarazione con il 730 avranno tempo fino e non oltre il 7 luglio del 2015 per trasmettere il modello attraverso i Caf oppure in proprio dal sito Internet delle Entrate con il codice Pin. Ai fini della dichiarazione dei redditi del 2015 è fondamentale però aver acquisito il nuovo modello Cud. Il nuovo modello non si chiama infatti più Cud ma modello CU 2015, ovverosia quello relativo alla Certificazione Unica dei redditi che ad oggi, da parte dei contribuenti interessati, dovrebbe essere già disponibile.

Che fare però nel caso in cui questo non sia già stato consegnato nei termini da parte del datore di lavoro? Ebbene, per recupare il nuovo modello Cud prima che scadano i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi del 2015, occorre contattare il sostituto di imposta chiedendone urgentemente la consegna. In accordo con quanto riportato dall'Associazione Altroconsumo, in particolare, è buona prassi in questi casi inviare al sostituto di imposta una raccomandata con ricevuta di ritorno con la quale si chiede non solo la consegna tempestiva del modello CU 2015, ma anche che in caso di mancata acquisizione del documento ci sarà la conseguente segnalazione all'amministrazione finanziaria.

Siamo infatti ben oltre il tempo massimo che è previsto per la consegna del modello CU 2015 visto che i sostituti di imposta dovevano consegnarli entro e non oltre la data del 2 marzo del 2015 per evitare tra l'altro di incorrere nella sanzione amministrativa che, fa altresì presente l'Associazione Altroconsumo, varia da un minimo di 258 euro ad un massimo pari a ben 2.065 euro.

I migliori video del giorno

Per chi non è obbligato alla presentazione della dichiarazione dei redditi 2015 al Fisco ricordiamo che direttamente nel modello CU 2015 è allegata pure la scheda per la destinazione del 2 per mille, del 5 per mille e dell'8 per mille dell'Irpef.