Dal prossimo anno, il #Canone Rai, una delle tasse "meno digerite" del nostro paese, verrà pagato tramite bolletta della luce. Il pagamento, che comunque sarà ben distinto grazie ad un'apposita voce in bolletta, dovrebbe avvenire per il 2016 o in un'unica soluzione, oppure in due rate da 50 euro. Ricordiamo che il prossimo anno l'importo scenderà da 113,50 euro a 100. Il pagamento spetterò a tutti coloro che sono in possesso di almeno un apparecchio televisivo. Dunque, almeno per il 2016, dovrebbero rimanere esclusi i possessori di smartphone, notebook e tablet. La notizia del giorno, però, è che il #Governo potrebbe presto trovare nuovi fondi necessari per ampliare sconti ed esenzioni per le fasce di popolazione meno abbienti. 

Si allargano le esenzioni?

Questo potrebbe garantire ulteriori esenzioni, oltre a quella già esistente, che riguarda gli anziani con un reddito complessivo non superiore ai 6.500 euro.

Il provvedimento in questione, che cambia di fatto in maniera radicale il modo di riscuotere il Canone Rai, è stato voluto fortemente da #Matteo Renzi, capo del governo in carica, che in tal maniera intende sconfiggere una volta per tutte la forte evasione che da sempre accompagna il Canone Rai nel nostro paese. I livelli di evasione negli scorsi anni hanno raggiunto misure vicine al 30%. Questa riforma con nuove modalità di riscossione, come messo in evidenza dall'Agicom, non può che fare bene al sistema. 

In futuro rate da 16,66 euro su ogni singola bolletta della luce?

Maggiori dettagli si avranno non appena uscirà il regolamento che disciplinerà in concreto le modalità di riscossione del canone per l'anno 2016. Grazie a questo provvedimento, l'importo della tassa in questione andrà, nel corso dei prossimi anni, via via a calare.

I migliori video del giorno

Nel 2017 si dovrebbero pagare 95 euro e negli anni successivi ancora di meno. Dal 2017, inoltre, con buona probabilità, l'importo potrebbe essere spalmato su tutte le bollette della luce in rate da 16,66 euro. Non resta dunque che aspettare e vedere quelle che saranno le novità in proposito che giungeranno dalla politica nelle prossime settimane.