Il problema delle tasse universitarie è molto sentito dai giovani: ogni anno (con particolare riferimento alla seconda rata) l'esborso è considerevole, anche se non minimamente paragonabile a quello richiesto per un'università privata o per studiare in vari stati esteri. Tuttavia le cifre sono comunque alte e andare all'Università è sentito come un lusso da molti, tanto che le famiglie con problemi di denaro preferiscono avviare i giovani al lavoro immediatamente piuttosto che far loro frequentare l'Università [VIDEO]. Ma è giusto che chi non ha sufficienti disponibilità finanziarie si debba vedere preclusa la possibilità di accedere a una carriera, tipicamente percorribile da chi possiede una laurea? La risposta è certamente no, ed ecco perché le varie università hanno da sempre cercato di offrire agevolazioni basate sia sul merito, sul ISEE della famiglia.

Ma l'Università di Pavia questa volta ha deciso di spingersi oltre, esonerando completamente dal pagamento delle tasse le fasce più deboli.

Università aperta a tutti, non un privilegio per pochi

Il CDA dell'Università degli Studi di Pavia ha approvato una rimodulazione che, in sostanza, non solo garantirà una riduzione delle tasse per alcune fasce deboli, ma che prevederà anche un esonero totale dal pagamento per le fasce ancora più deboli, tanto che una persona con ISEE molto basso sarà in grado di studiare all'università completamente gratis. Una scelta rivoluzionaria che ben si sposa con un principio che da sempre dovrebbe contraddistinguere un ambiente di progresso quale dovrebbe essere un'università: il principio dell'inclusione. Un concetto che non vede gli studi universitari come un qualcosa di privilegiato e riservato a pochi, ma come un diritto di cui tutti dovrebbero poter usufruire, pagando a seconda di quanto possiedono: chi è più ricco pagherà di più, in modo a propria volta di garantire che chi appartiene invece a fasce più deboli economicamente possa lo stesso beneficiare degli studi universitari, garantendo al tempo stesso le entrate sufficienti alle istituzioni per garantire un servizio di elevata qualità.

Università gratis per ISEE sotto i 23000 euro

Il beneficio dell'esonero totale dal pagamento delle tasse universitarie si applicherà per tutti gli studenti appartenenti a famiglie con reddito ISEE sotto i 23000 euro. Una decisione non solo coraggiosa, ma anche rivoluzionaria, che finalmente garantirà a più persone meritevoli il diritto di realizzare un pezzo del proprio futuro.