Facebook ha acquisito di Whatsapp, la piattaforma di messaggistica su smartphone più diffusa al mondo che negli ultimi 5 anni ha raggiunto la bellezza di 450 milioni di utenti unici al mese.

Facebook: 19 miliardi di dollari pagati per l'acquisto di Whatsapp

Secondo la comunicazione della Sec (Securities and Exchage Commission), Facebook ha sborsato la cifra record di 19 miliardi di dollari per acquisire l'azienda sviluppatrice di Whatsapp.



I dettagli dell'operazione finanziaria prevedono un esborso di 4 miliardi in contanti, 12 miliardi in azioni Facebook e 3 miliardi di dollari in azioni vincolate per lo staff ed i fondatori di Whatsapp Inc.

Il pool di sviluppatori della App di messaggistica entrerà a far parte del gruppo Facebook, mentre Jan Koum, co-fondatore dell'azienda, entrerà nel board del Social Network.

Cosa cambia in Whatsapp dopo l'acquisizione di Facebook

Data la popolarità dell'app, sono in molti ora a chiedersi quale sarà il futuro di Whatsapp, così Brian Acton, uno dei due fondatori del fumetto verde, ha pubblicato sul blog ufficiale (blog.whatsapp.com) un post in cui rassicura gli utenti circa il futuro dell'azienda e del servizio: "Here's what will change for you, our users: nothing" (Ecco cosa cambierà per voi, gli utenti: niente).

La precisazione è volta a rassicurare i molti utenti che in queste ore si chiedono cosa cambierà in Whatsapp.

Facebook infatti non è nuovo ad acquisizioni di App di questo tipo segnandone la fine. Molti ricorderanno Beluga, l'applicazione di messaggistica mobile che fu rilevata da Facebook nel 2011 e che fu poi rimossa dall'App Store e smantellata dopo averne impiegato le tecnologie sull'applicazione Facebook Messenger.

L'AD di Whatsapp continua quindi sul blog sottolineando come il servizio rimarrà "autonomo" e continuerà ad "operare in modo indipendente" mantenendo la promessa di non inserire mai pubblicità all'interno della piattaforma.

Infine Acton elenca i numeri raggiunti dall'applicazione multi-piattaforma in soli 5 anni di attività: 450 milioni di utenti attivi al mese e ben 350 milioni di utenti unici al giorno.

Obiettivo 1 Miliardo di utenti connessi

Secondo Mark Zuckerberg, CEO e fondatore di Facebook, l'operazione permetterà di connettere con messaggi istantanei ben 1 miliardo di persone consentendo alle 2 aziende di rafforzare la loro missione: "potenziare la connettività nel mondo sviluppando i servizi Internet in modo efficiente e conveniente".

Per chi non conoscesse Whatsapp, si tratta di un'applicazione per telefoni cellulari che permette di inviare messaggi di testo, immagini e registrazioni audio che, a differenza degli SMS, non prevede costi a volume ma solamente un "simbolico" canone annuo di 0,72€.

L'applicazione è disponibile per tutte le piattaforme mobile più diffuse: da iOS ad Android, ma anche per Blackberry, Windows Phone, Simbian e Nokia S60.



Whatsapp è leader di un mercato che si spartisce con altre applicazioni di messaggistica come Viber, WeChat, Line e lo stesso Facebook Messenger.