Sono queste le indiscrezioni dell'ultima ora, notizie al riguardo sono già uscite, ma questa sembra essere la volta buona. Ricapitoliamo la situazione: Facebook poco tempo fa, come tutti ricordano ha comprato WhatsApp, il sistema di messaggistica istantanea gratis più utilizzato dai giovani e non solo, per la notevole cifra di 19 miliardi di dollari.

Una cifra che sembrava davvero alta per tutti, presto infatti si diffusero nel web post e immagini divertenti su cosa Mark Zuckerberg avrebbe potuto comprare con la stessa cifra. Ma ora quella cifra si pone sotto una luce diversa, sembrerebbe infatti esser parte di una strategia socio-economica molto più vasta e accurata.

Secondo le indiscrezioni infatti il piano sarebbe quello di traghettare tutti gli utenti verso un altra piattaforma di chat, la propria, Messenger. Sistema già esistente da tre anni, che non ha però avuto la stessa diffusione dell'onnipresente WhatsApp.

L'idea di fondo rimane sempre la stessa, se c'è un idea migliore, la si compra. Nulla però si sa ancora riguardo la data dell'effettivo passaggio, si conosce però che i primi ad esserne colpiti saranno i possessori di cellulari iPhones e Android, una grossa fetta del mercato.

Intanto tra i vari social network, compreso WhatsApp, girano catene riguardanti il bisogno di "avvertire gli amici per dimostrare di essere attivi" o di dover inviare tale messaggio per non dover usufruire della piattaforma a pagamento, niente di peggio per creare confusione al riguardo, ovviamente tali catene andrebbero interrotte.

Queste potrebbero rimanere solamente indiscrezioni, ma fanno riflettere su quanto oggi siamo in balia di poche grosse società.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la pagina Apple
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!