Nella maggior parte degli sparatutto moderni a farla da padrone è senza dubbio la grafica, volta ad offrire delle immagini davvero incredibili e, cosa molto più importante, a riprodurre un mondo che si avvicini il più possibile alla realtà. Anche il gameplay ha ormai assunto delle caratteristiche predominanti e ricorrenti in ogni gioco. Siamo infatti abituati a controllare soldati, assassini, fuorilegge dalle fattezze incredibili che si muovono in scenari pazzeschi ed affrontano qualsiasi tipo di nemico, in un'azione di gioco molto ben definita e calcolata nei minimi dettagli.

Per intenderci, non esistono più gli sparatutto in prima persona in cui la cosa più importante era solo sparare e correre, correre e sparare, il cui rappresentante per eccellenza era Doom. Ed è per questo che il nuovo titolo di Final Boss Entertainment merita un elogio. Wrack, infatti, tenta di riportarci al passato, facendoci rivivere con nostalgia, per quanto gli è possibile, le dinamiche di gioco che tanto avevano reso popolari i vecchi sparatutto in prima persone.

Il gioco

Tenendo fede alle caratteristiche che hanno reso indimenticabili capolavori del genere sparatutto, Wrack non dà molta importanza alla trama né tantomeno alla grafica, ma all'azione pura, all'adrenalina e alla dinamicità degli scontri a fuoco.

Caratteristica predominante è la velocità! Potrete infatti muovervi ad una velocità incredibile, ben lontana da quella dei moderni giochi d'azione, ed usare un gran numero di armi ( spada,pistola, fucile a pompa, mitragliatrice ecc. ) per eliminare i nemici, robot armati o soldati alieni, che oseranno presentarsi davanti a voi nel corso del gioco . Potrete correre in lungo e in largo all'interno della mappa di gioco, attraversare corridoi nascosti, nicchie, stanze segrete per trovare i vari tesori sparsi nel mondo di Wrack.

L'impianto di gioco è, quindi, relativamente semplice e familiare, in regola con le caratteristiche degli old games. C'è una barra vitale che si ricaricherà con dei kit medici, munizioni che troverete lungo il vostro cammino, tanti nemici, tanti proiettili e, di tanto in tanto, qualche "boss" che richiederà un impegno maggiore per essere sconfitto. Stando a quanto detto finora, potrete facilmente capire che la grafica non è eccezionale né realistica, così come i nemici, che sono ben fatti ma non sorprendentemente belli.

Altri aspetti negativi sono la brevità del gioco, che può essere completato in circa 5 ore, e l'assenza di una modalità di multiplayer online, che avrebbe reso di certo il gioco molto più apprezzato (sarebbe davvero incredibile un deathmatch a squadre con quella velocità di gioco). Nonostante ciò, il nostro giudizio su Wrack non può che essere positivo, in quanto si tratta di un gioco assolutamente ben riuscito che, nonostante non eguagli i livelli di classici come Doom, di certo rappresenta un piacevole passatempo all'insegna dei bei vecchi tempi.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Requisiti minimi di sistema

Sistema operativo: Windows XP

Processore: Dual Core 2.0 GHz

RAM: 1GB

Scheda video: Nvidia 8600GT/ATI HD 4650

Spazio su disco: 750 MB

Segui la nostra pagina Facebook!