La abbiamo attesa, fremendo. Tutti i fan di PES 2016, rimasti fortemente delusi dalla incompletezza e dalla insufficienza del gioco al momento dell'uscita per quanto riguardava lo stato delle rose e dei giocatori, hanno a lungo atteso il 29 ottobre, giorno per il quale era stata annunciata l'uscita della prima importante patch di aggiornamento del gioco, ossia il cosiddetto Data Pack 1.0. Bene, il giorno è arrivato, e la patch è stata per molti fan una completa delusione!

Pubblicità
Pubblicità

Certo, come a lungo preannunciato sono state aggiunte nuove squadre e aggiornate le rose: peccato che l'aggiornamento dei rosters all'ultima sessione di calciomercato sia stato tutt'altro che completo e approfondito.

Molti utenti si sono infatti accorti che le novità portate dalla patch del 29 ottobre per PES 2016 hanno aggiornato le rose solo fino al 30 agosto 2015, dimenticando però colpevolmente l'ultimo, importante giorno di mercato.

Pubblicità

Difatti, il 31 agosto 2015, il calciomercato non è assolutamente rimasto a dormire: vi basti pensare che in quelle ultime, febbrili ventiquattro ore, l'Inter ha portato a termine gli acquisti di Felipe Melo, Alex Telles e Adem Ljajic, che difatti non risultano nella rosa dei nerazzurri. Similmente, tra i giocatori della Juventus, non risulta Hernanes, acquistato proprio dai milanesi il 31 di agosto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Videogiochi

La Konami ha già riconosciuto l'errore e promesso che vi porrà presto rimedio, come risulta dal tweet del canale ufficiale di Pro Evolution Soccer,  retweettato anche da Adam Bhatti, product manager della fortunata simulazione calcistica PES, e importante punto di riferimento per gli aggiornamenti di PES 2016.

Piccoli, fastidiosi inconvenienti...

Se il tweet corrisponde al vero, d'altronde, è pur vero che Konami porrà presto rimedio al problema, introducendo, come speriamo, una patch correttiva in grado di aggiornare le rose anche in merito ai trasferimenti avvenuti nell'ultimo giorno utile di mercato, ossia il 31 agosto 2015.

Alcuni utenti hanno anche lamentato la mancanza di aggiornamenti per quanto riguarda alcuni campionati, come per la Serie B italiana: a tal fine, si può dunque sperare che lo staff di Konami legga con attenzione i commenti, le lamentele e le critiche che gli utenti di PES 2016 stanno spargendo per il web, in modo da poter poi correggere (una volta per tutte) le rose delle squadre.

Chiaramente, la necessità di dedicare altro tempo all'aggiornamento delle rose potrebbe sottrarre tempo agli update legati alle dinamiche e alle meccaniche di gioco.

Pubblicità

Non ci resta che sperare di no. Per gli impazienti che sono rimasti scottati dal fallimento della tanto annunciata patch del 29 ottobre, che avrebbe dovuto tra le altre cose pareggiare le rose offline a quelle online, non resta che procedere all'adeguamento manuale delle squadre. In internet si trovano già molte guide sintetiche che spiegano come trasferire dall'editor del gioco i giocatori non aggiornati: bisogna però anche considerare che alcuni di questi non sono nemmeno presenti sul videogame, in quanto originariamente parte di squadre che non hanno concesso la licenza a Konami.

Pubblicità

Insomma, per una versione davvero completa di PES 2016 non resta (ancora una volta) che attendere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto