Nel keynote di ieri, 6 ottobre 2015, Microsoft ha presentato molti nuovi prodotti: un nuovo Lumia, il nuovo Surface 4 e, per completare l'opera, il nuovissimo Surface Book. Tutto sommato i Surface presentati sarebbero due ma quest'ultimo prodotto della casa di Redmond è una novità a tutto tondo! In primo luogo è il primo laptop prodotto da Microsoft, come ben sappiamo infatti Windows è stato sempre installato su macchine prodotte da altre aziende come Acer, HP, Samsung e via discorrendo, quindi Microsoft, a differenza di Apple, non ha mai prodotto un computer da se.

Questa volta le cose cambiano perché su quella scocca troviamo scritto appunto il nome della società fondata ai tempi d'oro da Bill Gates, non più il nome di un'altra società.

Il primo 2 in 1 di Microsoft

Inizialmente chiunque potrebbe puntare il dito e dire che non c'è nulla di nuovo in questo prodotto ed effettivamente non sbaglia. I Surface sono infatti conosciuti per essere dei convertibili che offrono un'esperienza con un sistema operativo "home",in questo caso l'ultimissimo Windows 10, e che possono essere rimossi dalla tastiera per lavorare in tutta comodità trasportando un, seppur leggero, peso in meno.

A far la differenza però tra Surface Book e suoi fratelli minori è l'hardware che troviamo all'interno che lo rende a tutti gli effetti un computer portatile. Anzitutto non troviamo più l'hardware che, seppur valido, è dedicato ad un utilizzo leggermente meno prestante. Possiamo scegliere infatti, in base al modello, che a comandare tutta la baracca sia un Intel Core i5 o il più prestante i7 e da qui si intuisce subito che è possibile comprare il nuovo device in diversi modelli, partendo da un core i5 con 128GB di archiviazione interna e 8GB di RAM, fino ad arrivare al più efficiente core i7 con 512GB di archiviazione interna, 16GB di RAM e una scheda video dedicata.Il tutto naturalmente sarà visibile in un piccolo ma grande schermo da 13,5 pollici con una densità di 267 PPI!

Il convertibile che tutti sognavamo

Mentre sui Surface avevamo una tastiera ad attacco magnetico che aveva il solo scopo di rendere più confortevole la scrittura, qui abbiamo un attacco completamente nuovo, con un telaio in magnesio e tanto di porte USB e SD! Sul lato sinistro abbiamo infatti due porte USB 3.0 che ci permetteranno di collegare una qualsiasi periferica e sfruttare tutta la velocità dis scrittura offertaci da queste porte, accanto ad esse un'entrata SD full size per collegare le schede di memoria dei nostri dispositivi, sul lato destro abbiamo invece un'uscita Mini DisplayPort e la nuova SurfaceConnect.

Tornando a parlare del modo in cui la tastiera viene collegata al tablet dobbiamo dire che essa abbandonerà l'attacco magnetico già visto nei precedenti Surface per passare a dei connettori a clip molto più robusti che insieme alla nuovissima cerniera contribuiranno a far restare la nostra macchina nella posizione che più preferiamo.

Surface Pen e le nuove tecnologie

Insieme al Surface Book avremo anche la nuovissima Surface Pen con 12 nuovi livelli di pressione che permetteranno la fase di scrittura o disegno molto più fluida e realistica.Naturalmente abbiamo anche tante nuove gestures: con un click, anche a schermo spento, della penna si aprirà una nuova pagina bianca di OneNote mentre premendo e tenendo premuto la testa della penna avremo accesso a Cortana.

Ultimamente abbiamo visto che molti più produttori hanno inserito l'ormai noto sensore di impronte digitali per sbloccare il dispositivo, questa volta Microsoft vuole fare la differenza introducendo Microsoft Hello, una particolare modalità di sblocco che, una volta riconosciuto il nostro volto, ci darà diretto accesso al device senza dover inserire alcuna password.

Prezzi e disponibilità

I prezzi Europei non sono ancora noti, per quanto riguarda quelli Americani invece partono da 1499$ per il modello base che è disponibile per il preordine già da oggi mentre sul mercato, sempre Americano, arriverà il 26 ottobre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto