Non si è fatto attendere il comunicato stampa della Boeing in merito alla certificazione per il servizio commerciale, rilasciata dalla Federal Aviation Administration (faa), del nuovo velivolo 737 MAX8. Il velivolo, ribattezzato "Spirit of Renton" nel suo primo volo sperimentale effettuato il 29 gennaio 2016, 49 anni dopo il primo volo del Boeing 737-100 che risale al 9 aprile 1967, acquisisce la certificazione della FAA proprio nella fase conclusiva della preparazione della consegna del primo esemplare, che avverà entro il terzo trimestre del 2017, alla compagnia aerea statunitense Southwest Airlines.

Proprio quest'ultima, infatti, è stata la prima Compagnia ad effettuare un ordine di 150 esemplari verso la fine del 2011.

Il Boeing 737 MAX è una nuova famiglia di aeromobili basata sul Boeing 737 Next Generation (737-800), col quale prenderà posto in servizio, divenendo la quarta generazione del 737. Il complicato processo di certificazione ha richiesto oltre un anno, tra prove in volo e in laboratorio. La FAA ha concesso a Boeing un Amended Type Certificate (ATC) per il 737 MAX8, nel pieno rispetto dei requisiti fondamentali previsti dalle norme aeronautiche in materia di affidabilità e sicurezza.

Nello specifico, il 737 MAX8 è un aeromobile "single-aisle" (a corridoio singolo) che, secondo quando dichiarato dal costruttore, riduce il consumo di carburante e le emissioni di CO2 del 14% in più, rispetto agli attuali velivoli della stessa categoria.

Il raggiungimento di questi ultimi traguardi è merito anche dell'utilizzo di due grossi motori turbofan LEAP-1B, della CFM International, che generano una spinta compresa da 89 a 120 KN con consumi ridotti, consentendo al 737 MAX8 di raggiungere una velocità max di 945 Km/h (0.89 Mach) e una velocità di crociera di 840 Km/h (0.79 Mach) per un autonomia di 6510km (3515 nm).

L'aeromobile ha una configurazione standard a 2 classi per un totale di 162 posti a sedere. La sua lunghezza complessiva è di 39.5 metri per un apertura alare di 35.9 metri. Nel 2019 è previsto l'arrivo anche del più piccolo MAX7, e il MAX200 con capacità di carico superiore, mentre Boeing continuerà, in simbiosi con i clienti, ad analizzare il mercato, per la ricerca di nuove soluzioni tecnologiche per la crescita della famiglia.

Ad oggi, il 737 MAX8 è il velivolo venduto più velocemente nella storia di Boeing, con all'attivo circa 3600 ordini da parte di 83 clienti in tutto il mondo. Per l'economia statunitense arriva un messaggio positivo del settore dell'aerospazio, in linea con il trend positivo dei mercati finanziari apprezzato giorni fa con il discorso di Trump al Congresso.

Segui la nostra pagina Facebook!