Le Borse Europee in parità per l'attesa dell'intervento di Donald Trump al Congresso previsto in nottata (ora italiana). Il Presidente USA ha già annunciato alcuni giorni fa alcuni provvedimenti in favore dell'aumento delle spese militari da destinare al settore Difesa, un settore importante che mira alla creazione di nuovi posti di lavoro attraverso partnership internazionali.

"Questo bilancio rispetta le mie promesse di proteggere gli americani", ha sottolineato il Presidente Trump, anticipando il budget per il 2018 che sarà presentato ufficialmente il 13 marzo. Al Congresso, inoltre, il mercato attende anticipazioni sulle promesse riforme fiscali del Presidente USA durante la campagna elettorale.

Leonardo-Finmeccanica in ascesa a Piazza Affari

L'"Effetto Trump" ha provocato un forte rialzo dei titoli relativi alle Aziende Europee del settore aerospaziale e della difesa, in particolare per il Gruppo Leonardo-Finmeccanica. Quest'ultimo, è in trepida attesa di conferma dell'aumento delle spese militari USA del 10%, pari a circa 54 miliardi di dollari, promesso da Trump, che verrà assegnato per il potenziamento militare. A copertura dell'aumento delle spese militari, di contro, è previsto un drastico taglio agli aiuti finanziari destinati all'estero e sulle Agenzie non collegate al settore della Difesa.

"Faremo di più con meno rendendo il governo snello" - ha dichiarato Trump - "lascerò che il dipartimento della Difesa decida come spendere il denaro extra." Gli analisti sono scettici in previsione del discorso di Trump al Congresso, il quale forse non rivelerà tutta la complessa struttura economica e finanziaria a supporto degli investimenti ed invitano, pertanto, gli investitori, ad attendere il termine del discorso del Presidente USA.

Intanto, il mercato si trova in una situazione cosiddetta di "wait-and-see", ovvero in un momento di attesa di conoscere l'orientamento che verrà certamente rivelato il prossimo 13 marzo durante la presentazione del budget 2018.

Mentre a Piazza Affari sale leonardo, sulle altre borse Europee anche le francesi Thales e Airbus, e le britanniche Rolls Royce e Bae Systems hanno beneficiato di una forte ascesa dei propri titoli.

È certo, quindi, pensare anche ad un forte rilancio di DRS, la controllata di Leonardo in USA, che detiene il 13% del fatturato e il 10% di tutto il margine operativo loro dell'intero Gruppo.

Segui la nostra pagina Facebook!