Si è conclusa con successo la prima missione nello spazio a bordo di un veicolo spaziale americano costruito e gestito commercialmente. La navicella paracadutata ha toccato acqua nel Golfo del Messico, al largo della costa di Pensacola in Florida domenica 2 agosto alle ore 2:48 pomeridiane. Si è trattato di un test, ha fatto sapere la Nasa in una nota stampa, "che segna una nuova era nel volo spaziale per gli uomini". I due astronauti Robert Behnken e Douglas Hurley hanno fatto rientro dalla Stazione spaziale internazionale. Il veicolo denominato è stato recuperato e portato a bordo della nave Go Navigator.

Spazio: volo di prova lanciato il 30 maggio

Il volo di prova SpaceX Demo-2 della Nasa era stato lanciato nello spazio il 30 maggio dal Kennedy Space Center in Florida. Una volta in orbita, Behnken e Hurley hanno voluto denominare il loro veicolo spaziale Crew Dragon Endeavour come tributo alla prima navetta spaziale sulla quale un astronauta era salito a bordo. Quasi 19 ore dopo, il 31 maggio, il Dragon si è congiunto con il modulo Harmony della Stazione spaziale internazionale.

Soddisfatto l'amministratore Nasa Jim Bridenstine: 'Successo grazie a lavoro di squadra'

"È una testimonianza di quanto si possa realizzare quando si lavora insieme per fare qualcosa che una volta si riteneva impossibile", ha commentato dopo il felice esito della missione spaziale Jim Bridenstine, amministratore della Nasa.

Il rientro a Terra dei due astronauti Behnken e Hurley è stato il primo per gli astronauti americani da quando Thomas Stafford, Vance Brand e Donald "Deke" Slayton sono approdati nell'Oceano Pacifico al largo delle coste delle Hawaii il 24 luglio 1975 alla fine del progetto Apollo-Soyuz Test. Behnken e Hurley hanno effettuato a bordo numerosi esperimenti scientifici, passeggiato nello spazio e preso parte ad eventi di coinvolgimento pubblico durante i loro 62 giorni a bordo della stazione spaziale internazionale.

Resi noti dalla Nasa alcuni numeri sulla missione appena conclusa. Complessivamente, i due astronauti hanno trascorso 64 giorni in orbita. Hanno compiuto inoltre 1.024 orbite attorno alla Terra e percorso 27.147.284 miglia. L'obiettivo della missione denominata Commercial Crew Program della Nasa è stato quello di mettere a punto modalità di trasporto sicuro, affidabile ed economico da e verso la Stazione spaziale internazionale.

Tutto ciò consentirà in un prossimo futuro la intensificazione delle attività di ricerca nello spazio in vista di una auspicata esplorazione da parte dell'uomo della Luna, satellite della Terra, e del pianeta rosso, Marte.

Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!