Buone notizieper gli amanti della telefonia mobile. Tante novità in arrivo sul nuovo gioiello di casa Cupertino: l'I Phone 7. Si sentono di già le prime voci circa le caratteristiche, prezzo, data e uscita del nuovo capolavoro della Apple. A beneficiarne sarà soprattutto quel target di pubblico che non ama in modo particolare i telefoni piuttosto grandi.

Come sarà il nuovo I Phone 7?

Secondo alcuni rumors, l'I Phone 7 potrebbe essere impermeabile.Inizialmente suggerita dalla TrendForce, questa idea è stata riproposta dalla Digitimes. Un piccolo dettaglio che potrebbe confermare questa ipotesi.

Secondo un'analisi di origine cinese, citata a sua volta dalla Digitimes, l'anno 2016 dovrebbe essere un anno costruttivo per la società CatcherTechnologies. Essa rifornirà la Apple del 30-35% dei chassis per la realizzazione dei nuovi I Phone.

A quanto pare il nuovo I Phone 7 sarà più resistente, più sottile e forse, anche, impermeabile. Chi conosce l'I Phone 6, sa molto bene quanto questo Smartphone Apple sia più resistente all'acqua.Sembra addirittura che la società di Cupertino utilizzeràun nuovo materiale con una migliore trasparenza RF (un tipo di alluminio della serie 7000).Giungono conferme sull'eventualità che il display possa ricoprire l'intera superficie dello smartphone, facendo scomparire del tutto il tasto home.

Non è una novità che la Apple voglia rimuovere il jack per le cuffie e gli utenti potranno connettersi con il Bluetooth in modalità wireless, il tutto compreso nella confezione d'acquisto.

Lo stile dello smartphone non cambia

La nuova scocca del prossimo modello Applesarà sempre in metallo, anche seApple sarà pronta a scrivere waterproof sul suo famoso gioiellino.

Ci sono indiscrezioni anche circa un modello più economico di soli 4 pollici, realizzato in policarbonato. Non si sa ancora se verrà chiamato I Phone 6C o 7C. Stando ad alcune fonti,la produzione del nuovo smartphone, comincerà già a gennaio 2016. Il prezzo è ancora orientativo, ma dovrebbe essere disponibile sul mercato italiano, forse da aprile 2016.