Recentemente Telecom Italia ha ufficializzato il suo piano aziendale riguardo la connessione in fibra ottica: entro il 2018 saranno investiti quasi 7 miliardi di euro per lo sviluppo e l’installazione di nuovi componenti innovativi, mentre altri 5 miliardi saranno dedicati ad altre tipologie di investimenti. Un passo che dovrebbe portare ad una copertura quasi totale sul territorio della fibra ottica, probabilmente si riusciranno a raggiungere l’84% della popolazione con la fibra ottica e il 98% con la rete 4G (definita anche LTE). Probabilmente gli investimenti saranno così suddivisi, 3,6 miliardi di euro per la fibra, 1,2 miliardi per il 4G ed i restanti 2 miliardi saranno dedicati alla piattaforma cloud e Sparkle (backbone).

Un piano strategico spalmato in tre anni e pronto a rivoluzionare il mondo delle connessioni internet in Italia. Ovviamente anche gli altri colossi della telefonia italiani stanno lavorando sulla fibra, in particolar modo Vodafone e Fastweb sono pronte a garantire ottima copertura a prezzi davvero competitivi.

Fibra ottica di Telecom Italia

La nota ufficiale sottolinea come Telecom entro il triennio passerà da Telco tradizionale a Digital Telco & Platform Company, un business caratterizzato da infrastrutture all’avanguardia e una particolare attenzione all’esigenze del cliente, allo scopo di lanciare servizi digitali innovativi fruibili su tutti i dispositivi. I dati che ci fornisce l’azienda di telefonia sembrano sottolineare come la rete 4G entro il 2018 dovrebbe riuscire a coprire quasi ¾ del mercato mobile con velocità di connessione attestabile sui 75 mbps, mentre nelle città principali italiane si potranno sfiorare velocità pari a 300 Mbps.

L’intento di Telecom è anche riconquistare il mercato della linea fissa, dove la notevole concorrenza dovuta ai prezzi competitivi ha portato la stessa azienda a perdere diversi clienti. Anche qui Telecom si prefigge un obiettivo ambizioso, quello di arrivare nel 2018 ad avere 5 milioni di clienti ovviamente tutti con connessione fibra ottica.

Risultati finanziari

Interessante esaminare i risultati finanziari raggiunti dalla nota azienda italiana, a fine 2015 i ricavi sono stati di quasi 20 miliardi di euro, un risultato inferiore di quasi il 5% rispetto all’anno precedente, un EBITDA (margine operativo lordo) di 7 miliardi mentre un indebitamento di 27,3 miliardi, un vero e proprio incremento di più di 600 milioni di euro rispetto all’anno precedente.

Nota lieta la voce investimenti, con incremento di 213 milioni (per un totale di 5,2 miliardi di euro) rispetto all’anno precedente. Il prossimo triennio ci dirà se le strategie di Telecom Italia saranno state lungimiranti ed efficaci. E voi, cosa ne pensate? Se volete, commentate qui sotto.

Segui la nostra pagina Facebook!