Lasciando da parte le relative questioni legali sulle tariffe degli operatori telefonici, bisogna riconoscere che, almeno i 'big' presenti in Italia, investano parecchio nella realizzazione di reti di nuova generazione. Non a caso, H3G è stato il primo operatore a diffondere pubblicamente la tecnologia 3G e, in tempi più recenti, Vodafone [VIDEO]ha pubblicizzato la propria rete 4.#5G.

Stavolta, invece, calcare il palco tocca a #tim. Recentemente, infatti, è giunta voce che il noto operatore telefonico abbia appena reso operativa una delle prime antenne 5G d'Italia. Tale antenna, installata presso il Politecnico di Torino, avvia ufficialmente le sperimentazioni di tale tecnologia in ambito pratico, la quale si avvale delle cosiddette 'onde millimetriche'.

Il 5G promette l'avvio di nuovi ambiti di utilizzo delle telecomunicazioni

Per realizzare tale antenna, TIM ha comunicato di aver stretto collaborazione con partner internazionali del calibro di Ericsson e Qualcomm. Come detto precedentemente, l'antenna sfrutta le onde millimetriche: ciò è reso possibile dalla banda a 28GHz, attualmente non utilizzata dai nostri smartphone.

A seguito di vari test, è stato certificato che l'antenna è in grado di trasmettere alla velocità massima di 20Gigabit per secondo, velocità oltre 20 volte maggiori rispetto a quelle cui oggi siamo abituati. Per mostrare al meglio le potenzialità di una rete del genere, TIM ha avviato un servizio di visita virtuale in tempo reale. In poche parole un utente, servendosi di un casco per la realtà virtuale, è riuscito a visitare Piazza Carlo Alberto (situata dalla parte opposta di Torino).

Il tutto, con un assistente virtuale a far da guida.

Entro il 2020, la copertura del 5G sarà estesa a tutta Torino

Stando a quanto comunicato dall'operatore telefonico, la copertura della rete 5G, per la città di Torino, dovrebbe completarsi entro la fine del 2020. È da precisare che il tour avviato da TIM, sebbene si sia limitato alla visita della piazza, è estendibile ad ogni possibile tipo di visita guidata localizzata in ogni parte del mondo.

Infine, TIM ha concluso affermando di essere allo sviluppo di possibili campi di applicazione delle tecnologie 5G. Si è parlato di ‘industry 4.0’ ma anche di Smart city ma, ovviamente, si tratta di settori del futuro le cui dinamiche sono tutte da chiarire. Attualmente, tuttavia, nessuno smartphone ha il supporto alle reti di quinta generazione, ma è certo che in futuro qualche soluzione adatta venga commercializzata.