Torna l'ora legale, oppure, come denominata in altri paesi, orario estivo. Quest'anno si dovranno spostare le lancette dei nostri orologi, di un'ora in avanti proprio la notte che precederà la Santa Pasqua, ossia tra il 26 e il 27 marzo 2016. I paesi che aderiscono e decidono di convenzionarsi, come i paesi dell'Unione Europea e la Svizzera, adottando il cambio di orario entro la fine di marzo, per un periodo che copre l'arco della stagione estiva fino a ottobre.

Vantaggi e svantaggi.

Cosa spinge un paese ad aderire alla cosiddetta ora legale? Quali i vantaggi? L'obiettivo principale è quello di risparmiare energia, spostando le lancette di un'ora in avanti, nel periodo estivo, così si sfruttano al meglio le ore diurne e la sera si ritarda l'accensione delle luci.

Ragionando in grande scala, il risparmio energetico è notevole per un paese. Ovviamente non mancano gli svantaggi, ma sono riferiti più agli esseri umani, questi ultimi nei primi giorni di cambio dell'orario tendono ad accusare disturbi del sonno, simili a quelli che si accusano viaggiando in aereo da un continente all'altro, il famoso jet lag. In altri casi potrebbe insorgere anche un disturbo simile all'ansia e in alcuni casi disturbi dell'umore. Quest'anno sarà comunque più facile gestire il cambiamento, in quanto l'orario estivo entrerà in vigore il giorno della Santa Pasqua e, almeno per coloro che saranno in vacanza o faranno il classico ponte, si avrà la possibilità di adattarsi meglio.

Le origini in Italia dell'ora legale.

L'ora legale fu introdotta in Italia come misura cautelativa da adottare in guerra e infatti la introdussero nel 1916 tramite un "decreto legislativo luogotenenziale", rimase in vigore fino al 1920. L'ora legale fu interrotta e ripresa nella seconda guerra mondiale, ha subito altre variazioni a causa di conflitti all'interno del paese, fino ad essere introdotta definitivamente nel 1965, la decisione mettere in pratical'orario estivo, all'epoca,fu dettata dalla necessità di far fronte alla prima importante crisi energetica.

L'ora legale entrerà in vigore alle 2:00 del 27 marzo 2016, tutte le lancette degli orologi dovranno sposarsi un'ora in avanti e di conseguenza avremo un'ora in meno di sonno!

Segui la nostra pagina Facebook!