Firenze è pronta ad accogliere "tourisma”, il Salone dell'Archeologia e del turismo culturale, l'evento fieristico-congressuale più importante e partecipato d'Europa che si svolgerà presso il Palazzo dei Congressi (affacciato su Piazza Adua) il prossimo week-end.

Giunta alla sua quarta edizione, "TourismA”, è organizzata dalla rivista “Archeologia Viva” (del gruppo Giunti Editore), con il patrocinio della Camera di Commercio di Firenze, e vedrà, come è ormai tradizione, la partecipazione di ospiti illustri e decine e decine di espositori pronti a comunicare al mondo le ultime grandi scoperte archeologiche e a promuovere il patrimonio ed il turismo culturale.

Vivere il passato in funzione del presente

Il Salone dell'archeologia e del turismo culturale 2018, sarà ispirato dallo slogan Vivere il passato in funzione del presente e vedrà la partecipazione di un centinaio di stand provenienti da ogni parte del mondo (particolarmente significative sono le presenze di Turchia, Marocco, Egitto, Cipro, Croazia, Malta ed Ungheria), pronti a proporre un'accurata selezione di itinerari culturali, mentre gli oltre 200 relatori si alterneranno nei numerosi convegni per affrontare la "lettura dell'umanità" dalle sue origini fino alle vicende del XX secolo.

Il programma, ricchissimo, vedrà la partecipazione di personalità importanti de panorama culturale internazionale: Alberto Angela (ospite d'onore), lo scrittore e critico d'arte Philippe Daverio, Eike Schmidt - il direttore degli Uffizi -, Andrea Pessina - Soprintendente ai Beni Archeologici della Toscana, Luciano Canfora - filologo classico e storico-, Andrea Carandini - presidente del Fai- e Mario Torelli (Premio Balzan 2014 per l'archeologia classica).

Tra gli appuntamenti più interessanti, la "tavola rotonda" dedicata alle grandi migrazioni di ieri e di oggi che vedrà la presenza del il filosofo Massimo Cacciari, del direttore di Archeologia Viva Piero Pruneti, del direttore di "Limes" Lucio Caracciolo e del condirettore di "Repubblica" Tommaso Cerno.

Durante i tre giorni di "TourismA 2018" sarà anche assegnato il prestigioso Premio "Riccardo Francovich", istituito alla memoria del grande archeologo medievista fiorentino, scomparso nel 2007.

Un salone per tutti

TourismA è un evento che si rivolge a tutte le realtà culturali ed economiche attive nel settore archeologico-artistico-monumentale, ma anche per gli studenti - di ogni ordine e grado-. Il Salone dell'archeologia e del turismo culturale, darà, infatti ampio spazio anche alle scuole e alle famiglie con ben 7 laboratori didattici dedicati all'archeologia sperimentale, agli scavi etruschi, alla microfusione a cera persa e alle più antiche forme di scrittura.

Il salone di TourismA, ad ingresso libero e gratuito, si svolgerà da venerdì 16 a domenica 18 febbraio, ma verrà inaugurato ufficialmente in Palazzo Vecchio (nello splendido Salone de' Cinquecento) giovedì 15 febbraio alle 20,45 con una conferenza intitolata "Nascere e sopravvivere nel Medioevo, soprattutto a Firenze".