Il primo gay Pride italiano, perché all'epoca si chiamava ancora così mentre dagli ultimi anni si usa solo l'espressione Pride per includere tutte le realtà rainbow, fu organizzato a Sanremo nel 1972 come risposta al congresso internazionale sulle devianza sessuale gestito dal Centro italiano di sessuologia. Da quel giorno grandi passi sono stati fatti in tutto il mondo per far valere per qualsiasi individuo il diritto di esprimere la propria sessualità senza freni ed inibizioni causate dalla società.

Pubblicità
Pubblicità

Sarebbe debito un dibattito su natura vs cultura, benchè nonostante una non possa prescindere dall'altra è anche vero che a seconda del paese di nascita un comportamento o una caratteristica, appunto naturale, viene tollerata e al contrario punita.

Il Pride day è un evento molto importante per tutti, Milano fa da esempio

A Milano l'onda Pride ci travolge da tanti anni, quest'anno la parata finale si terrà sabato 29 giugno.

Pubblicità

Durante la settimana ci saranno tantissimi eventi nella città che contribuiranno a mantenere vivo l'interesse per questa causa. Dal 14 al 30 giugno ci sarà una mostra presso lo spazio Ex-Fornace, alzaia naviglio pavese, intitolata ''Milano e i 50 anni di movimento LGBT'', al Piccolo Teatro Strehler ci sarà il Festival Mix Milano di cinema gay-lesbico

Per quanto riguarda le mostre fotografiche attesissima è ''La prima volta fu rivolta'', che celebrerà l'anniversario dei 50 anni dai moti di Stonewall, e il 28 ci sarà una fiaccolata sempre in onore di Stonewall, con l'inaugurazione della prima panchina arcolabeno di Milano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Molto attivo su questo fronte è anche il sindaco di Milano, Beppe Sala, che per impegni lavorativi non potrà partecipare all'evento, ma annuncia l'inizio dei lavori di un progetto per una casa di accoglienza per giovani LGBT+ rifiutati dalle proprie famiglie.

In tutta Europa il fervore per questo evento è inarrestabile, ma soprattutto a Barcellona

Da sempre gay friendly e sensibile su questa tematica, Barcellona è diventata la meta preferita della comunità a livello internazionale, e propone una serie di eventi per rendere omaggio e per festeggiare chi si è sempre battuto per questa causa.

Sabato 22 potrete assistere alla mostra commerciale ''Gayxample'' in via Consell de Cent, zona example.

Giovedì 27 ci sarà l'inaugurazione Pride BNC, in Piazza Universitat, venerdi 28 e sabato 29 sarà la volta del Village Pride BCN in Av. Maria Cristina. Per concludere, sempre sabato 29, ci sarà la manifestazione Pride BCN in Av. del Paral-lel. Questo evento mondiale sarà un momento di riflessione e di incoraggiamento per tutte quelle persone che vivono in realtà ostili e incapaci di comprendere.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto