Spiava, guardava e si appropriava dei momenti intimi di una coppia o di una famiglia negli attimi più belli e personali di un soggiorno vacanziero. Si nascondeva dietro i buchi negli armadi oppure nelle stanze segrete e parallele a quelle degli ospiti, create e studiate appositamente per agire indisturbato. Non si limitava solo a guardare, ma anche a filmare il tutto. Un uomo, proprietario di un bed e breakfast di Torino è stato denunciato alle forze dell'ordine per aver interferito in modo illecito nella vita privata delle persone.

Pubblicità

Le indagini stanno cercando di capire i motivi che hanno spinto l'uomo ad agire illegalmente.

I carabinieri hanno chiuso proprio questa mattina l'albergo, mettendo fino al "passatempo preferito" dell'uomo che si divertiva a spiare e filmare con una videocamera i clienti nei loro momenti d'intimità. L'edificio intero è stato posto sotto sequestro. Aveva creato dei finti armadi con buchi dove appoggiare il suo occhio curioso e delle stanze segrete e parallele alle camere dei clienti. Agiva indisturbato per filmare, spiare e guardarli.

Al momento, le forze dell'ordine devono chiarire se c'era anche l'intenzione da parte dell'albergatore di ricattare e quindi estorcere denaro alle coppie clandestine oppure se l'uomo aveva altri scopi, ancora da scoprire.

Decine sono state le persone spiate nei loro momenti più privati e senza rendersene conto. L'albergatore ha offeso la privacy di clienti inconsapevoli, li ha spiati e come se non bastasse, li ha anche filmati negli attimi più personali, ad esempio al bagno oppure a letto, mentre si facevano la doccia o mentre erano sentimentalmente impegnati con il partner.

Pubblicità

I carabinieri hanno chiuso il bed and breakfast di Torino e hanno denunciato l'uomo per interferenze illegali nella vita privata delle persone. Ora rimangano le indagini da svolgere, per comprendere la natura delle azioni. Se c'erano coppie clandestine che frequentano il suo albergo, forse voleva ricattarle ed estorcere denaro per guadagnare qualcosa in più? Le intenzioni sono ancora tutte da chiarire.