C'è il pericolo che Robbie Williams, una delle pop star più amate dal pubblico, non possa più esibirsi dal vivo con la solita verve trascinante che mostra di avere dinanzi al suo amato pubblico a causa di sempre più gravi problemi di salute. Robbie Williams, nato nel 1974 e quindi oramai quasi un quarantenne, soffrirebbe di serissimi mal di schiena che sembrerebbero pregiudicare le future performance dell'artista.

È più o meno quanto si è rischiato in occasione dell'ultimo concerto in Estonia, nella capitale Tallinn, dove Robbie Williams sarebbe stato a tal punto male da rischiare di far saltare il concerto.

Pubblicità
Pubblicità

L'organizzazione ovviamente ha cercato di fare di tutto per rimettere in sesto la pop star, chiamando uno dei chiropratici più famosi (e costosi) al mondo, un certo Allan Austin Oolo, che per il suo intervento sulla malandata schiena di Robbie Williams avrebbe intascato una cifra non di certo modesta, ben 30.000 sterline.

Il cachet del noto chiropratico avrebbe raggiunto quella cifra anche perché sarebbe stato chiamato all'improvviso e, a quanto pare, avrebbe preso un aereo dal Canada in fretta e furia per permettere a Robbie Williams di esibirsi e all'organizzazione di non perdere tutto.

Il chiropratico è stato molto schietto con Robbie Williams. Dopo averlo rimesso in sesto, gli avrebbe chiesto di non saltare durante il concerto, cosa che gli avrebbe potuto procurare danni ancora maggiori, ma la pop star, pur chiedendo scusa con grande umiltà al pubblico per il suo stato di forma, non ha mantenuto del tutto la promessa e ha ballato e saltato sicuramente meno del solito ma non ha potuto esimersi dal farlo.

Ma, come si suol dire, the show must go on e, nonostante i suoi problemi, i fan restano in spasmodica attesa per il nuovo album "Swings both ways".

Pubblicità

Si tratta di classici della musica swing del passato. L'album presenterà comunque brani inediti e duetti con Michael Bublé, Rufus Wainwright, Lily Allen, Kelly Clarkson e Olly Murs.

Leggi tutto e guarda il video