Piero Marrazzo condurrà la trasmissione televisiva "Razza umana", che andrà in onda in seconda serata il prossimo novembre su Rai Due. Ad annunciare il proprio ritorno sul piccolo schermo è lo stesso Marrazzo, intervistato dal collega e amico Nicola Porro nel corso della trasmissione "Virus" in onda su Rai Due.

Si tratta di un ritorno assolutamente inatteso dopo lo scandalo a luci rosse che coinvolse nel 2009 l'ex governatore della regione Lazio e, a seguito del quale, il politico del Pd rassegnò le proprie dimissioni dalla carica.

Ed è senz'altro un ritorno che ha il sapore della riabilitazione pubblica del personaggio, dopo anni di silenzio e di assenza dal video.

Ricordiamo, infatti, che nel novembre del 2009, il politico venne ricattato da alcuni carabinieri, i quali erano in possesso di un video che riprendeva Marrazzo in rapporti intimi con un transessuale e lasciava presupporre che i due avessero fatto uso di stupefacenti.

Piero Marrazzo, vittima dell'estorsione ad opera dei carabinieri, pare oggi un uomo tutto sommato sereno e sicuro di sé: non si sente colpevole agli occhi del proprio pubblico e del proprio elettorato, ma solo nei confronti dei propri familiari.

Ora il giornalista è pronto a ricominciare ed è fortemente motivato dal desiderio di tornare a raccontare storie; ruolo, d'altra parte, che ha rivestito per tanti anni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

I telespettatori senz'altro lo ricorderanno come "l'avvocato dei cittadini" nella popolare trasmissione "Mi manda Rai tre", in cui raccontava storie di truffati e di ingiustizie sociali. Presto, dunque, il ritorno in tv di Piero Marrazzo, che, durante l'intervista a Porro, ha ringraziato la Rai per la nuova chance che gli è stata concessa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto