Correvano i ruggenti anni Settanta quando, nella fredda Svezia, un quartetto di giovani e avvenenti "personaggi" - due uomini e due donne - decisero di fare capolino sulla scena musicale mondiale, ripromettendosi di non rimanere una meteora nel variegato panorama delle sette note. Da allora sono passati oltre quaranta anni e se ancora oggi, tra cantanti "sfornati" dai talent e generi musicali d' ogni sorta ci ritroviamo a parlare ancora di loro, beh... un motivo ci sarà.

Altro che meteore, gli ABBA sono ancora vivi tra di noi, anche dopo l' ufficiale scioglimento della band, avvenuto l' 11 dicembre del 1982.

La vita, la carriera musicale e lo stile inconfondibile di Bjorn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Faltskog e Anni-Frid "Frida" Lyngstag ( dalle iniziali dei loro nomi vien fuori l' acronimo ABBA, divenuto un vero e proprio "brand" ) verranno raccontati nell' esclusivo documentario "ABBA mania: il mito degli ABBA", che andrà in onda sabato 25 gennaio sul canale free del Digitale Terrestre Focus.

L' esclusivo speciale di tre ore racconta, attraverso interviste, filmati inediti, testimonianze degli stessi componenti della band scandinava, l' ascesa e la consapevole conclusione del fenomeno ABBA, che ancora oggi raccoglie numerosi fan da ogni parte del globo. 

Come nascono grandi hits come "Dancing Queen", "SOS", "Money Money Money"?

 "ABBA mania" lo svelerà a tutti gli amanti non solo del quartetto, ma della storia della ( buona ) musica, all' interno della quale il gruppo ha scritto pagine importanti. Nel documentario verrà descritto in ogni minuzioso dettaglio la genesi del mito ABBA, l' ascesa repentina prima nel Regno Unito e, successivamente, nel resto del mondo, tentando di spiegare anche come il look fresco, i motivetti "accattivanti" e la professionalità dei quattro svedesi abbiano influenzato la musica d' oggi, ma non solo essa: "contaminandosi" con il musical ( il popolarissimo "Mamma Mia!", che ha debuttato nel 1999,  ha registrato sold-out a Londra, ottenendo delle repliche acclamatissime per ben cinque anni consecutivi!

) e con il cinema ( chi non ricorda la sublime interpretazione di Meryl Streep nel film musicale "Mamma Mia!", uscito in Italia nel 2008? ), la favola del quartetto svedese è diventata, di diritto, una vera e propria leggenda, sancita dall' entrata del gruppo nella "Vocal Group Hall of Fame" statunitense nel 2002.

Segui la nostra pagina Facebook!